June 19, 2019 / 2:08 PM / 5 months ago

Bce, Weidmann sembra aver messo da parte contrarietà a Omt

Il Presidente della Deutsche Bundesbank ed esponente della Bce Jens Weidmann. REUTERS/Axel Schmidt

BERLINO (Reuters) - L’esponente Bce Jens Weidmann sembra aver messo da parte la propria contrarietà nei confronti del programma Omt (Outright Monetary Transactions) concepito durante la crisi del debito della zona euro, mentre cerca di rafforzare la propria posizione nella corsa alla successione di Mario Draghi alla presidenza dell’istituto centrale europeo.

Weidmann, che è anche governatore della Bundesbank, era l’unico in seno al board Bce contrario al programma Omt che a suo dire rappresentava un finanziamento ai governi. Nel 2013, Weidmann ha testimoniato contro la Bce in un Tribunale tedesco sull’Omt. Il programma si è rivelato decisivo nel placare la crisi del debito anche se non è mai stato utilizzato finora.

Weidmann, che si è spesso opposto alla politica accomodante della Bce, è uno dei candidati alla presidenza dell’istituto centrale quando a fine ottobre scadrà il mandato di Draghi. Potrebber però dover fare i conti con l’ostilità di paesi del Sud Europa.

In un’intervista con l’edizione online del quotidiano tedesco ‘Die Zeit’, Weidmann sembra accettare l’Omt, affermando: “la Corte europea di giustizia ha preso in esame l’Omt e ha stabilito che è legale”.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below