April 25, 2019 / 7:24 AM / 7 months ago

Colloqui per fusione Deutsche Bank-Commerzbank verso fallimento secondo una fonte

FRANCOFORTE (Reuters) - I colloqui per una fusione tra Deutsche Bank e Commerzbank si avviano al fallimento, sebbene non sia stata assunta una decisione definitiva, riferisce una persona a conoscenza della situazione.

Le due principali banche tedesche non hanno commentato in merito ai negoziati per la fusione, fortemente osteggiati dai lavoratori, con i sindacati che temono la perdita di 30.000 posti di lavoro.

Il governo tedesco, guidato dal ministro delle Finanze Olaf Scholz, ha spinto per un merger che portasse alla creazione di un campione nazionale e ponesse fine agli interrogativi sul futuro di entrambe le banche, che faticano a riprendersi dalla crisi finanziaria.

Le azioni Commerzbank perdono intorno al 2% alle 10,30, mentre quelle di Deutsche Bank salgono di oltre il 3%.

Deutsche Bank dovrebbe fornire un aggiornamento sullo stato dei colloqui, ora alla sesta settimana, al più tardi entro domani, ha riferito un’altra fonte.

L’incapacità di raggiungere un accordo aumenterà la pressione su Deutsche Bank affinché apporti ulteriori cambiamenti radicali, come tagli alla sua banca di investimenti negli Stati Uniti, chiesti dai regolatori e da alcuni grandi investitori. Deutsche sta già valutando un accordo per la sua divisione di asset management.

Un fallimento del negoziato potrebbe anche rendere Commerzbank vulnerabile a un’acquisizione straniera. Sia Unicredit che ING Groep hanno espresso interesse per la seconda banca tedesca, hanno riferito alcune fonti.

Alcuni importanti investitori di Deutsche Bank hanno messo in dubbio la logica dell’accordo e non sono disposti a iniettare denaro extra, mentre le agenzie di rating hanno evidenziato i rischi dell’operazione.

La Banca centrale europea chiederebbe a Deutsche Bank di raccogliere nuovi fondi prima di dare il via libera a una fusione, secondo una persona con conoscenza diretta del dossier.

Il consiglio di vigilanza della Bce (single supervisory board, SSB), che si riunisce oggi, non ha ricevuto alcuna richiesta formale da parte dei due istituti in merito alla fusione, ha detto una fonte vicina alla situazione. Ma la vigilanza probabilmente metterà in evidenza gli svantaggi dell’operazione rispetto ai vantaggi, ha detto ancora la fonte, aggiungendo che l’accordo sembra sempre più improbabile.

Entrambe le banche hanno annunciato l’inizio di colloqui formali il 17 marzo.

Il mese scorso, il presidente della Deutsche Bank, Paul Achleitner, ha annunciato informazioni più concrete sui passi avanti del negoziato entro la pubblicazione dei risultati il 26 aprile. Deutsche dovrebbe registrare una trimestrale debole con un utile netto in calo del 75% e ricavi in flessione del 9%, secondo un consensus pubblicato sul sito della banca.

(Francesco Canepa, Frank Siebelt, Hans Seidenstuecker, Andreas Framke, Arno Schuetze e Tom Sims)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below