April 24, 2019 / 6:57 AM / 3 months ago

Cina pronta a ricalibrare progetto 'Belt and Road' in summit fine aprile

PECHINO (Reuters) - La Cina dovrebbe proporre una versione ricalibrata del progetto ‘Belt and Road’ in un vertice di capi di stato che si terrà questa settimana a Pechino, nel tentativo di smorzare le critiche di chi ritiene che la sua politica sulle infrastrutture alimenti il debito e manchi di trasparenza.

La politica del presidente cinese Xi Jinping è oggetto di controversie, con alcuni partner che si lamentano degli alti costi della nuova Via della Seta. Molti governi occidentali considerano il progetto come un mezzo per espandere l’influenza cinese all’estero, strozzando i paesi poveri con un debito insostenibile.

Mentre la maggior parte dei progetti è in corso, alcuni sono stati modificati in paesi come la Malesia e le Maldive. Altri sono stati accantonati per ragioni finanziarie come quello di una centrale elettrica in Pakistan e di un aeroporto in Sierra Leone. Negli ultimi mesi Pechino ha dovuto respingere le critiche dicendo che nessun paese è stato gravato dalle cosiddette “trappole del debito”.

Xi ha lanciato l’iniziativa ‘Belt and Road’ nel 2013 e, secondo i dati di Refinitiv, il valore totale del programma è di 3.670 miliardi di dollari, in progetti che coinvolgono Asia, Europa, Africa, Oceania e Sud America.

Secondo una bozza del comunicato vista da Reuters, i 37 leader mondiali che parteciperanno al summit del 25-27 aprile si impegneranno a finanziare progetti che rispettano gli obiettivi del debito globale e promuovono la crescita eco-sostenibile.

Tra i leader presenti al summit, il presidente russo Vladimir Putin, il primo ministro pakistano Imran Khan, stretto alleato cinese, e il premier dell’Italia Giuseppe Conte, che recentemente è diventato il primo paese del G7 ad aderire all’iniziativa.

Gli Stati Uniti, che non hanno aderito a Belt and Road, dovrebbero inviare solo una delegazione di livello inferiore e nessuno da Washington.

Alcuni progetti di Belt and Road “stanno attraversando un periodo di razionalizzazione e valutazione”, ha affermato Li Lifan, vice direttore generale del Center for Belt and Road Initiative Studies presso l’Accademia delle scienze sociali di Shanghai sostenuta dal governo.

Il summit “sarà un momento di riflessione e di parlare delle speranze per il futuro”, ha detto a Reuters.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below