February 12, 2019 / 6:24 PM / 7 months ago

Governo Sudafrica chiede aiuto a Enel per gestire crisi elettrica

JOHANNESBURG (Reuters) - Per fronteggiare i blackout che stanno colpendo il Paese il governo del Sudafrica ha chiesto aiuto al gruppo elettrico italiano Enel.

Lo ha annunciato il ministro delle Partecipazioni statali, Pravin Gordhan, nel corso di un intervento in parlamento aggiungendo che “Enel invierà due o tre ingegneri specializzati nelle centrali a carbone”.

Non è stato possibile al momento avere un commento dalla società. Enel, attraverso la controllata Enel Green Power, è presente in Sudafrica dove gestisce impianti, da fonti rinnovabili, per 520 megaWatt e oggi ha annunciato l’avvio della costruzione di un nuovo parco eolico da 140 megaWatt, l’ultimo impianto dei quattro per 700 megaWatt di capacità che il gruppo si è aggiudicato vincendo una gara pubblica nel 2015.

Il Sud Africa sta affrontando una crisi energetica a causa della scarsa capacità di produzione a fronte di una domanda crescente.

La società pubblica Eskom, che fornisce il 90% dell’elettricità del Paese, sta affrontando un complessa riorganizzazione ed è appesantita dal debito.

Secondo un dipendente della compagnia pubblica Andrew Etzinger, circa 18 gigaWatt di capacità sono fuori uso, per manutenzione, problemi di funzionamento o mancanza di carburante.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below