February 11, 2019 / 7:22 AM / 5 months ago

Regionali, centrodestra vince in Abruzzo, M5s dimezzato

Il leader della Lega Matteo Salvini, vice premier e ministro dell'Interno, a Roma il 14 gennaio 2019. REUTERS/Remo Casilli

ROMA (Reuters) - Il centrodestra, trainato dalla Lega, ha vinto le elezioni anticipate in Abruzzo, prima di una serie di regioni ad andare al voto quest’anno, mentre il M5s ha ottenuto meno del 20% dei consensi.

Il risultato del voto, che indica nuovi rapporti di forza tra i partner della maggioranza gialloverde, potrebbe alimentare nuove tensioni per il governo.

Con 1.401 sezioni scrutinate su 1.633 Marco Marsilio, l’esponente di Fratelli d’Italia candidato presidente del centrodestra, è al 48,55% dei votri, staccando di parecchio Giovanni Legnini (31,28%), frontman del centrosinistra. Sara Marcozzi, del M5s, è al 19,68%.

La Lega è il primo partito, col 27,67%, seguita dal M5s al 19,2%, mentre il Pd è all’11,42%. Alle elezioni politiche di marzo 2018 la formazione guidata da Matteo Salvini era al 13%, il M5s% era il primo partito con il 40%.

Bassa l’affluenza: ha votato il 53,1% degli elettori.

L’Abruzzo era governato dal centrosinistra. Il voto è stato anticipato per la decisione del presidente uscente Luciano D’Alfonso(Pd) di optare per il seggio in Senato, conquistato alle elezioni del 2018.

Domenica 24 febbraio si svolgeranno le elezioni regionali in Sardegna. L’amministrazione uscente è di centrosinistra.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below