February 7, 2019 / 6:25 PM / 10 months ago

Consiglio Stato, arrestati tre giudici e un deputato siciliano per presunte sentenze comprate

ROMA (Reuters) - Tre giudici, due dei quali in pensione e uno sospeso, e un deputato dell’assemblea regionale siciliana sono i destinatari di quattro ordinanze di arresto ai domicilari con l’accusa di aver pilotato alcune decisioni del Consiglio di Stato e del Consiglio di Giustizia Amministrativa della Regione Sicilia.

Lo si evince dall’ordinanza di custodia cautelare emessa dal gip di Roma Daniela Caramico D’Auria su richiesta della procura, che Reuters ha potuto leggere, e che riguarda il giudice del Consiglio di Stato Nicola Russo — da tempo sospeso dalle funzioni nell’ambito di un’altra indagine lo scorso anno — l’ex presidente del Consiglio di giustizia amministrativa siciliana (oggi in pensione) Raffaele Maria De Lipsis, l’ex magistrato della Corte dei Conti Luigi Pietro Maria Caruso e il deputato dell’assemblea regionale siciliana Giuseppe Gennuso, che attualmente si trova all’estero e nei confronti del quale l’arresto deve ancora essere eseguito.

Per tutti l’ipotesi di reato è corruzione. Le accuse, si legge nell’ordinanza, si riferiscono al pagamento di tangenti per un totale di circa 150 mila euro per aggiustare almeno sei diversi verdetti, tra Consiglio di Stato e Consiglio di giustizia amministrativa della Regione siciliana. Il legale di Russo, contattato da Reuters, ha preferito non commentare, mentre allo stato non è stato possibile avere un commento degli avvocati degli altri arrestati.

Gli arresti di basano sui riscontri — intercettazioni telefoniche e ambientali, l’analisi dei flussi finanziari e l’acquisizione di materiale documentale — relativi alle dichiarazioni rese ai pm Paol Ielo, Stefano Rocco Fava e Fabrizio Tucci dagli avvocati Piero Amara e Giuseppe Calafiore, già coinvolti nell’inchiesta e a loro volta indagati per corruzione.

Nel corso dell’operazione, le Fiamme Gialle, guidate dal colonnello Gerardo Mastrodomenico, hanno perquisito le abitazioni di alcuni degli arrestati e di altri indagati.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below