January 31, 2019 / 8:24 AM / 9 months ago

BTP vacillano dopo dato Pil poi riprendono rialzo

Un trader di Unicredit al lavoro a Milano, il 13 giugno 2013. REUTERS/Alessandro Garofalo

MILANO (Reuters) - MILANO, 31 gennaio (Reuters) - Il secondario italiano ha mostrato una momentanea debolezza sulla scia della pubblicazione del dato sul Pil italiano, ma poi ha ripreso la via del rialzo. Lo spread si è temporaneamente spinto al massimo di seduta di 249 punti base, ma poi è ridisceso.

** “Il calo del mercato viene visto come un’occasione di acquisto. La fame di rendimento, e quindi di carta italiana, è ancora troppo forte perché la discesa del mercato sia duratura” dice un trader italiano. “E’ una forza a parer mio eccessiva, ma per cambiare questo trend ci vorrà un catalizzatore negativo, non saprei prevedere quale al momento”.

** L’economia italiana è entrata in recessione tecnica nel quarto trimestre, segnando una contrazione congiunturale di 0,2% dopo -0,1% segnato nel periodo luglio-settembre e a fronte di attese per una flessione di 0,1%. Su base annua, il Pil ha registrato un’espansione di 0,1% dopo +0,6% segnato nel trimestre precedente, a fronte di attese per una crescita di 0,3%. L’economia italiana ha archiviato il 2018 con una crescita media annua dell’1%, in rallentamento da +1,6% segnato nel 2017, anno in cui si è registrato il ritmo di crescita migliore dal 2010.

** “Quando escono dati cattivi, scatta una doppia chiave di lettura, e in questo periodo sembra prevalere quella favorevole al mercato, l’attesa che la Bce allontani i tempi di un restringimento della politica monetaria” dice ancora il trader.

** In linea alle aspettative di mercato e analisti, al termine del Federal Open Market Committee, la Federal Reserve ha optato per una conferma del costo del denaro, con il tasso di riferimento sui Fed Fund stabile a 2,25-2,5%. Nel comunicato che accompagna la decisione di politica monetaria, si legge che la banca centrale sarà paziente prima di determinare quali futuri aggiustamenti dei tassi potranno essere appropriati.

** Ieri, insieme al nuovo CctEu gennaio 2025, il Tesoro ha riaperto i benchmark Btp a 5 e 10 anni collocandoli al rendimento più basso da aprile. Un collocamento che ha permesso al Tesoro di raccogliere 8 miliardi complessivi.

** Il dato preliminare sul Pil della zona euro nel quarto trimestre ha registrato un rialzo dello 0,2% congiunturale, come da attese.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below