January 14, 2019 / 6:35 PM / 8 months ago

Tav, Di Maio: se opera non sta in piedi non si fa

ROMA (Reuters) - Se dall’analisi costi-benefici sull’Alta velocità Torino-Lione dovesse venire fuori una valutazione negativa, l’opera non sarà portata a termine.

A dirlo è il vice premier e leader del Movimento 5 stelle Luigi Di Maio, rispondendo in diretta Facebook alle domande dei giornalisti a Strasburgo.

“Se dei tecnici ci dicono che quell’opera non sta in piedi, ditemi che senso ha fare un’opera che non sta in piedi. Io credo che dobbiamo essere anche molto lineari, la soluzione migliore è sempre quella più semplice”, ha detto Di Maio, che è anche ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico.

“L’unica cosa che so è che c’è un’analisi costi-benefici, che se ci dirà che non sta in piedi l’opera non si fa”, ha aggiunto.

Sull’ipotesi di consultare i cittadini attraverso un referendum, come suggerito dagli alleati di governo della Lega da sempre favorevoli all’opera, Di Maio dice: “Io non ho ancora capito come lo si voglia celebrare questo referendum, con quali firme, in quale sede, comunale, regionale...”.

In un’intervista rilasciata oggi a Reuters, il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Danilo Toninelli, anche lui del Movimento 5 stelle, ha detto che il governo è al lavoro per chiudere il dossier prima delle elezioni europee.

(Angelo Amante)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below