January 11, 2019 / 11:13 AM / 5 months ago

Autostrade, bus Avellino: Castellucci assolto, 6 dirigenti ed ex Aspi condannati

AVELLINO (Reuters) - L’amministratore delegato di Autostrade per l’Italia Giovanni Castellucci è stato assolto dal tribunale di Avellino, mentre tre attuali e tre ex dirigenti sono stati condannati a pene tra 5 e sei anni nel processo di primo grado sull’incidente di un bus del 2013 sull’autostrada A16 che causò la morte di 40 persone.

L'amministratore delegato di Autostrade per l'Italia Giovanni Castellucci a Genova il 18 agosto 2018. REUTERS/Massimo Pinca

La Procura aveva contestato il reato di omicidio colposo plurimo e chiesto 10 anni di reclusione.

In aula, al momento della lettura della sentenza si sono levate le urla “assassini, assassini” dei parenti delle vittime.

“Non credo più a niente, la giustizia in Italia crede solo al Dio denaro”, ha detto Giuseppe Bruno, che ha perso entrambi i genitori nell’incidente e ora presiede il comitato delle vittime.

Assieme a Castellucci, il giudice monocratico Luigi Buono ha assolto, della società Autostrade, anche Riccardo Mollo, Giulio Massimo Fornaci, Antonio Sorrentino, Michele Maietta e Marco Perna.

Le condanne più pesanti sono state per il titolare del bus, 12 anni, e per un dirigente della motorizzazione, 8 anni. Condannati anche, fra i dirigenti all’epoca dei fatti di Autostrade, per disastro colposo e omissione in atti d’ufficio Michele Renzi, Bruno Gerardi (a 5 anni), Paolo Berti, Gianni Marrone (5 anni e sei mesi) e Nicola Spadavecchia e Gianluca De Franceschi (sei anni).

L’avvocato di Autostrade Giorgio Perroni, commentando la sentenza ha detto di avere la convinzione di “poter ribaltare in appello il risultato per queste sei persone che sono state a mio avviso ingiustamente condannate”.

La società in una nota “nel ribadire nuovamente la più profonda e sentita vicinanza ai parenti delle vittime, esprime rammarico in merito alla sentenza di condanna pronunciata dal Tribunale di Avellino nei confronti delle strutture tecniche della Direzione di Tronco di Cassino”.

Renzi, Marrone e De Franceschi sono attuali dirigenti Aspi, mentre sono ex dirigenti Berti, Gerardi e Spadavecchia.

L’autobus precipitò il 28 luglio del 2013 in una scarpata per un guasto ai freni dopo aver sfondato le barriere di protezione e secondo l’accusa la concessionaria del gruppo Atlantia non avrebbe effettuato accurata manutenzione delle barriere.

La sentenza è di primo grado e quindi consente il ricorso in appello.

Sul sito www.reuters.com altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below