January 11, 2019 / 11:08 AM / a year ago

Tap completa raccolta finanziaria per gasdotto da 3,9 miliardi euro

La nave "Adhemar Saint Venant"al lavoro a novembre 2018 davanti a San Foca, in Puglia. Foto del 9 novembre 2018. REUTERS/Alessandro Garofalo

ROMA (Reuters) - Il consorzio per la realizzazione del gasdotto Tap, che porterà in Europa il gas azero, ha completato il finanziamento dell’infrastruttura a cui hanno partecipato 17 banche oltre alla Banca europea per gli investimenti e alla Banca europea della ricostruzione e sviluppo.

Lo riferisce una nota di Trans Adriatic piepeline in cui si dice che il progetto ha chiuso il programma finanziario da 3,9 miliardi richiesti per la realizzazione dell’infrastruttura.

Il consorzio conferma l’avvio delle forniture in Europa, con approdo sulla spiaggia di Melendugno in provincia di Lecce, per il 2020.

Le banche commerciali hanno messo a disposizione prestiti strutturati per 635 milioni, la Sace 700 milioni Bpifrance Facility 450 milioni e Euler Hermes Facility, 280 milioni. La Banca europea per gli investimenti ha partecipato per 700 milioni e la Bei per 1 miliardo.

I soci del Tap sono BP (20%), SOCAR (20%), Snam (20%), Fluxys (19%), Enagás (16%) and Axpo (5%).

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below