January 2, 2019 / 10:01 AM / a year ago

Btp positivi dopo ok manovra in clima 'risk off' su timori crescita globale

MILANO (Reuters) - Nella prima seduta dell’anno, la prima anche senza l’ombrello del Qe, la carta italiana scambia in territorio positivo, pur con qualche scivolone iniziale, in un contesto di generalizzata avversione per il rischio, che ha visto il tasso del decennale tedesco scendere ai minimi da 20 mesi, sulle preoccupazioni per le prospettive della crescita mondiale.

Un trader al lavoro al CMC Markets di Londra, il 13 dicembre 2018. REUTERS/Henry Nicholls

** Sollievo alla carta italiana giunge in particolare dall’approvazione definitiva della manovra 2019, su cui l’Ue ha promesso che vigilerà in modo accurato. Ora l’attenzione degli operatori si sposta sulla tenuta del governo (dei giorni scorsi le rassicurazioni del vice premier Matteo Salvini) e sui prossimi passi dell’esecutivo giallo-verde mentre sullo sfondo restano le Europee di maggio.

** Attorno alle 10,30, il differenziale di rendimento tra Btp e Bund sul tratto a 10 anni vale 252 punti base dai 251 del finale di seduta del 28 dicembre (dopo oscillazioni comprese tra 257 e 252 punti). In parallelo, il tasso del decennale cala sotto 2,70%, al minimo di seduta di 2,69%, da 2,74% dopo essere salito fino a 2,77%.

** A rinfocolare i timori per un rallentamento della crescita gli ultimi dati giunti dalla Cina. La lettura finale del Pmi manifattura di dicembre ha evidenziato la prima contrazione di 19 mesi con l’indice elaborato da Caixin/Markit sceso a 49,7 da 50,2 del mese precedente e al di sotto delle attese per 50,1. A preoccupare soprattutto il calo dei nuovi ordini, verificatosi per la prima volta in due anni e mezzo.

** Sempre relativo a dicembre e diffuso l’ultimo giorno dell’anno, l’analogo indicatore ufficiale ha mostrato un calo a 49,4 dal precedente 50,0 a fronte di attese per 49,9.

** Sullo sfondo restano i timori per la guerra commerciale tra Usa e Cina, con gli Stati uniti interessati anche dalla trattativa per porre rimedio al parziale ‘shutdown’ in corso da fine dicembre.

** Passando all’Italia, il Pmi ha evidenziato che l’attività manifatturiera a dicembre è in contrazione per il terzo mese di fila, mentre a livello di zona euro l’analogo indice ha confermato la lettura ‘flash’ di 51,4 punti. Segnali di debolezza anche dalle manifatture di Francia e Spagna.

** Il tasso del decennale tedesco di riferimento è sceso brevemente a 0,17%, minimo da aprile 2017 mentre lo spread tra Bund a 2 e 10 anni è sceso al minimo da novembre 2016 a 79,90 punti base.

** Il passaggio in negativo della carta italiana è avvenuto constualmente all’annuncio da parte della Bce del commissariamento di Carige con Francoforte che ha nominato fra gli altri gli ex vertici Fabio Innocenzi e Pietro Modiano amministratori temporanei.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below