December 19, 2018 / 5:30 PM / a year ago

Auto Italia, sindacati: con ecobonus penalizzati 8 modelli benzina, 7 diesel

MILANO (Reuters) - Il sindacato dell’auto, convocato oggi in Commissione Lavoro della Camera dei Deputati, contesta anche la nuova formulazione dell’ecobonus, che favorirebbe le case estere che hanno già modelli ibridi ed elettrici.

Fiat Chrysler (Fca) a fine novembre ha detto che punta sull’Italia come hub produttivo per vetture da destinare al mercato globale con le nuove motorizzazioni elettriche e ibride, ha promesso 5 miliardi di investimenti, 13 modelli nuovi o rinnovati e saturazione impianti entro il 2021. [nL8N1Y4591]

Secondo la Fim l’attuale versione del provvedimento “sono ben 8 modelli a benzina e 7 versioni diesel prodotte negli stabilimenti italiani che saranno penalizzati”, dice una nota del segretario Fim Ferdinando Uliano.

Una fonte sindacale precisa che tra questi ci sono tutte le Maserati, le versioni diesel di 500x e Jeep Renegade, il Ducato e diversi modelli Alfa Romeo.

Il governo ieri ha definito il cosiddetto ecosconto per l’acquisto di auto elettriche o ibride, che arriverà fino a 6.000 euro, mentre la tassa per le auto più inquinanti riguarderà Suv e auto di grossa cilindrata ma non le utilitarie, come sembrava invece nelle settimane scorse. [nL8N1YN1UP]

“Forzare i tempi sulle auto elettriche proprio ora, pochi anni prima che la loro produzione sia avviata nelle fabbriche italiane, è puro autolesionismo economico”, dice Gianluca Ficco, segretario nazionale Uilm responsabile del settore auto.

Secondo Michele De Palma, responsabile nazionale della Fiom per il settore auto, “se ci sono risorse pubbliche bisognerebbe indirizzarle verso la trasformazione del processo industriale. Non interverrei con incentivi che di fatto drogano il mercato”.

De Palma sottolinea che la normativa potrebbe cambiare, prima di arrivare all’approvazione delle Camere.

La prima versione del provvedimento ha sollevato reazioni negative anche da parte di Fca che, in una lettera al consiglio regionale del Piemonte, affermava: “Gli interventi sul mercato dell’auto in discussione all’interno della legge di bilancio, a nostro avviso, alterano l’intero quadro di azione, all’interno del quale il piano dell’Italia era stato delineato”.

Il gruppo dopo quella lettera non ha fatto commenti sul possibile provvedimento.

Sono arrivati a più riprese anche i giudizi negativi delle associazioni di categoria, Unrae e Anfia.

(Stefano Rebaudo)

Redazione Milano,reutersitaly@thomsonreuters.com, Reuters messaging: stefano.rebaudo.reuters.com@reuters.net Per una panoramica su mercati e notizie in lingua italiana con quotazioni, grafici e dati, gli abbonati Eikon possono digitare nel Search Box di Eikon la parola "Pagina Italia" o "Panorama Italia" Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below