October 30, 2018 / 11:25 AM / a year ago

Conte: frenata Pil prevista, manovra espansiva non cambia

Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte a Mosca il 24 ottobre scorso. Sergei Chirikov/Pool via REUTERS

ROMA (Reuters) - Il governo non è sorpreso del rallentamento della crescita del Pil che, secondo i dati del terzo trimestre, è rimasto fermo su base congiunturale e conferma la sua manovra espansiva con un deficit/Pil al massimo al 2,4%.

Lo ha detto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte commentando da Nuova Delhi, dove si è recato oggi, il dato Istat di questa mattina.

Secondo i dati provvisori di Istat, nel terzo trimestre del 2018 il Pil è rimasto invariato rispetto al trimestre precedente ed è cresciuto dello 0,8% su anno, sotto le attese degli analisti.

“E’ un dato congiunturale previsto, per questo abbiamo deciso una manovra espansiva”, ha detto il premier che ha anche confermato che il governo non cambierà la manovra di bilancio.

“Non rivediamo nulla, il 2,4% resta come tetto massimo”, ha detto.

l governo ha previsto una crescita del Pil nel 2019 pari a 1,5% grazie a una manovra espansiva dell’economia che porterebbe il rapporto deficit/Pil al 2,4%.

La variazione acquisita per il 2018, dice Istat che parla di “stagnazione” e “pausa nella tendenza espansiva in atto da oltre tre anni”, è pari a +1%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below