October 9, 2018 / 10:54 AM / a year ago

Ue, M5s escludono gruppo con Le Pen dopo elezioni maggio

ROMA/BRUXELLES (Reuters) - Il M5s non costituirà un gruppo insieme al Rassemblement National di Marine Le Pen alle prossime elezioni europee.

Il leader del M5s Luigi Di Maio (a sinistra) con il presidente della Camera, il grillino Roberto Fico. REUTERS/Tony Gentile

La precisazione è venuta oggi, quasi in contemporanea, dal presidente della Camera Roberto Fico, spesso considerato esponente della ‘sinistra’ grillina, e dal vicepremier Luigi Di Maio, che è anche capo politico del movimento.

“Non c’è dubbio che il movimento non si siederà mai con la Le Pen”, ha detto Fico da Bruxelles, dopo aver incontrato il presidente della Commissione Europea Jean-Claude Juncker.

“Noi con (Viktor) Orban (premier ungherese e leader della Fidesz, partito conservatore che nella Ue fa parte del gruppo popolare) e Le Pen non abbiamo nulla a che vedere”, ha detto Di Maio da Roma parlando con i giornalisti”.

“Noi stiamo lavorando ad andarci a collocare in un gruppo parlamentrare europeo che non sia un gruppo di destra... quindi stiamo lavorando a costituire un gruppo che consenta di avere un’alternativa a destra e sinistra in Europa”.

Al Parlamento europeo il M5s, dopo aver inizialmente avviato contatti prima con i verdi poi con i liberaldemocratici, fa attualmente parte del gruppo “Europa della Libertà”, Eldd, insieme all’Ukip del britannico Nigel Farage.

Il Rn di Le Pen (ex Front National) fa invece parte del gruppo Europa delle Nazioni e della Libertà (Eln) insieme alla Lega di Matteo Salvini, al Partito della Libertà austriaco, a Vlaams Belang belga e ad altre formazioni estremiste.

Ieri, a Roma, Salvini e Le Pen hanno rilanciato il patto politico in vista delle europee di maggio, con l’obiettivo di ottenere una maggioranza sovranista a Strasburgo. Salvini, che vorrebbe anche presentare un candidato comune per la carica di presidente della Commissione Europea, punta su un’alleanza con i popolari.

M5s e Lega hanno votato in modo opposto all’Europarlamento il mese scorso, quando la maggioranza ha approvato una mozione per chiedere sanzioni contro l’Ungheria, accusata di non rispettare gli standard democratici della Ue. Mentre i grillini hanno votato contro il governo di Orban, il partito di Salvini ha votato in suo sostegno.

La vicenda dell’Ungheria rappresenta un problema interno per i popolari europei, divisi tra chi vorrebbe l’espulsione del partito di Orban e chi, come Forza Italia, invece lo sostiene.

(Francesco Guarascio, Angelo Amante)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below