September 26, 2018 / 5:31 PM / a year ago

Alitalia, cura commissari funziona ma tempo stringe

ROMA (Reuters) - Alitalia migliora ma l’uscita del paziente dalla cura dell’amministrazione straordinaria non sembra imminente anche se il tempo a disposizione si sta assottigliando.

Il 31 ottobre scadono i termini per la procedura di vendita e, al di là di sempre possibili proroghe, nel mese che rimane le possibilità che la procedura straordinaria si concluda con una vendita appaiono scarse.

Nella relazione semestrale depositata il 1 agosto dai tre manager, Luigi Gubitosi, Enrico Laghi e Stefano Paleari, si dice che la procedura fino all’estate non aveva fatto passi in avanti. Le “tre proposte presentate erano prive dei requisiti previsti dal disciplinare e carenti degli elementi essenziali (bid bond, documenti contrattuali o piano industriale)”. Lufthansa, EasyJet e la low cost ungherese Wizz Air hanno reso noto di aver presentato i loro desiderata.

In azienda si aspettano “l’intervento delle Ferrovie dello Stato”, ha detto un fonte a conoscenza del dossier. Del resto è stato il ministro Danilo Toninelli a indicare nel gruppo pubblico il partner ideale per Alitalia.

In Ferrovie al di là della disponibilità del nuovo Ad, Gianfranco Battisti, di valutare eventuali sinergie, una fonte dice che “le riunioni che ci sono state sino ad oggi, di cui abbiamo letto sui giornali, non hanno mai coinvolto il gruppo Ferrovie, ma solo i ministeri” dei trasporti e dello Sviluppo economico.

Domani comunque Battisti è atteso alla Camera per un’audizione sui piani del gruppo.

Oggi i commissari hanno fatto sapere che Alitalia migliora. A fine anno i ricavi torneranno sopra i 3 miliardi di euro e c’è stata una prima briciola di utile — 2 milioni — nel terzo trimestre, il periodo più propizio, e che in cassa ci sono ancora 770 milioni di liquidità.

Ma quando è stato chiesto di parlare della possibile evoluzione della procedura di vendita si sono trincerati sulla riservatezza delle trattative.

I tre commissari hanno comunque ricordato che è in arrivo un inverno, lungo e freddo, una stagione difficile per i voli aerei in cui peserà il prezzo del greggio visto in ulteriore salita, dopo aver fatto lievitare di 38 milioni il costo dei rifornimento nel 2018 rispetto al 2017. Ma hanno soprattutto evidenziato la necessità di una prospettiva a più lungo periodo. Luigi Gubitosi ha detto rispondendo ai parlamentari che Alitalia ha bisogno “di risorse finanziarie per fare investimenti, una reintegrazione del management e di un progetto”.

(Alberto Sisto)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below