29 settembre 2017 / 16:00 / 22 giorni fa

Web tax, Juncker: Ue proporrà nuove regole fiscali in 2018

TALLIN (Reuters) - La Commissione Ue proporrà nuove regole il prossimo anno per assicurare che il settore online sia sottoposto al giusto regime fiscale. Lo ha detto il presidente Jean-Claude Juncker.

Il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker durante la conferenza stampa al termine del summit Ue in Estonia. REUTERS/Ints Kalnins

I critici sostengono che le società Web come Google o Facebook paghino tasse troppo basse in Ue, spostando gli utili nei paesi con aliquote inferiori come Lussemburgo e Irlanda. L‘Ue ha minacciato di andare avanti da sola piuttosto che aspettare che le nazioni più ricche del mondo trovino un accordo.

“Siamo dell‘opinione che per il settore digitale, le tasse debbano essere pagate dove sono dovute, sia online che offline”, ha detto Juncker ad una conferenza stampa dopo una riunione dei leader Ue in Estonia.

“La Commissione proporrà l‘anno prossimo nuove regole su una tassazione equa ed efficace che fornisca la certezza del diritto e parità di condizioni per tutti”.

Non tutti i paesi Ue sono d‘accordo su come il settore debba essere tassato, ma Juncker ha detto di credere che sarà raggiunto un accordo.

Stamani il presidente del Consiglio Paolo Gentiloni ha detto che se l‘Ue non troverà l‘unanimità sulla web tax, i singoli Paesi dovranno procedere con una collaborazione rafforzata.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below