27 settembre 2017 / 17:24 / in un mese

Francia e Italia raggiungono accordo su Stx/Fincantieri

LIONE (Reuters) - Francia e Italia hanno annunciato un accordo con cui il gruppo italiano Fincantieri prenderà sotto strette condizioni il controllo dei cantieri navali Stx di Saint-Nazaire, e entro giugno 2018 esamineranno la possibilità di un avvicinamento tra Naval Group e Fincantieri.

L‘accordo, i cui dettagli sono stati annunciati dalla presidenza della Repubblica francese prima di una dichiarazione di Emmanuel Macron e del premier italiano Paolo Gentiloni a Lione, mette fine a mesi di tensione tra i due paesi causati da questo dossier.

Dopo la decisione della Francia di tornare sull‘accordo concluso con Fincantieri durante la presidenza di François Hollande, l‘intesa tiene conto delle sensibilità nazionali, con un equilibrio 50 e 50 degli interessi dei due Paesi. Ma con un dettaglio: lo stato francese presterà l‘1% del capitale a Fincantieri, permettendo così al gruppo italiano di avere il 51% dei diritti di voto.

La Francia potrà riprendersi questo 1% se riterrà che dopo 2, 5, 8 e 12 anni Fincantieri non avrà rispettato i suoi impegni, che riguardano le regole di governance, la salvaguardia dei posti di lavoro e della rete dei fornitori, le competenze, la proprietà intellettuale e il livello di investimenti.

Se la Francia dovesse acquisire nuovamente l‘1% dato in prestito, Fincantieri potrà esigere che il governo di Parigi ricompri anche il 50% in mano alla compagnia italiana.

Del 50% in mano francese, lo stato deterrà il 34,34%, Naval Group il 10% e, se saranno confermate le condizioni dell‘accordo, il 2% andrà ai lavoratori Stx e il 3,66% ai fornitori locali della compagnia.

Laurent Castaing, attuale dirigente di Stx France, sarà presidente della compagnia e avrà una voce preponderante in consiglio.

Francia e Italia hanno un forte interesse ad avvicinare anche Naval Group e Fincantieri, ma l‘operazione sarà complessa e non è certo che vada a buon fine, hanno sottolineato dalla presidenza francese.

I gruppi Thales e Leonardo sono associati a queste discussioni poiché sono importanti fornitori di entrambi i gruppi e Thales è anche azionista di Naval Group, ma non fanno parte del perimetro dei negoziati, dice la stessa fonte.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below