26 settembre 2017 / 17:11 / tra 3 mesi

Brexit, Tusk: progresso negoziati insufficiente per andare avanti

LONDRA (Reuters) - I progressi fatti nei negoziati sulla Brexit non sono ancora sufficienti per permettere di passare alla prossima fase di trattative, nella quale si discuterà della futura relazione tra Regno Unito e Ue e dei rapporti commerciali.

Lo ha detto il presidente del Consiglio europeo, Donald Tusk.

Al termine di un incontro a Downing Street con il primo ministro britannico Theresa May, Tusk ha dichiarato di accogliere con favore la nuova attitudine costruttiva e realista assunta da Londra: “Ciò mostra che la strategia di non voler rinunciare a nulla si sta esaurendo”.

“Discuteremo della nostra futura relazione con il Regno Unito non appena i progressi nei negoziati saranno sufficienti”, ha detto Tusk. “Le parti stanno lavorando e noi ci stiamo impegnando al massimo. Se volete la mia opinione, direi che non si sono ancora fatti abbastanza progressi, ma ci lavoreremo”.

La scorsa settimana a Firenze May ha detto che la Brexit arriverà a marzo 2019 con un successivo periodo di transizione di due anni durante il quale Londra intende restare nel mercato unico.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below