22 settembre 2017 / 13:20 / in un mese

Spagna, altri agenti polizia inviati in Catalogna per bloccare referendum

Agenti di polizia nella sede dell'Assemblea Nazionale Catalana a Barcellona, oggi. REUTERS/Albert Gea

MADRID (Reuters) - Il ministero dell‘Interno spagnolo sta inviando altri agenti della polizia di Stato in Catalogna per mantenere l‘ordine e impedire che si svolga il referendum messo al bando da Madrid.

La Catalogna, che ha indetto il referendum del primo ottobre per ottenere l‘indipendenza dalla Spagna, ha un proprio corpo di polizia, i ‘Mossos d‘Esquadra’ nonostante la polizia spagnola, la ‘Guardia Civil’, sia presente in tutta la regione con i due corpi che spesso collaborano.

Il ministero dell‘Interno spagnolo non ha specificato quanti agenti impiegherà anche se i media locali parlano di 3.000-4.000 uomini già arrivati o in arrivo.

Secondo quanto scrive il ministero in una nota, “il loro compito sarà di sorvegliare gli spazi pubblici, mantenere l‘ordine e agire nel caso in cui il referendum si svolga”.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below