6 settembre 2017 / 08:35 / in un mese

Corte Ue boccia ricorso Ungheria e Slovacchia su rifugiati

Corte Ue boccia ricorso Ungheria e Slovacchia su rifugiati. REUTERS/Antonio Parrinello

LUSSEMBURGO (Reuters) - La Corte Europea di Giustizia ha respinto oggi il ricorso di Slovacchia e Ungheria contro la Commissione Ue in merito alla riallocazione dei migranti, dando ragione a Bruxelles.

La questione riguarda la crisi migratoria di due anni fa, quando oltre un milione di persone attraversarono il Mediteranno, dirette sulle coste europee.

I giudici hanno stabilito che la Ue può ordinare ai governi nazionali di ospitare i rifugiati, in gran parte siriani, giunti in Grecia e in Italia.

In un comunicato, la Corte dice di aver rigettato “le azioni condotte da Slovacchia e Ungheria contro il meccanismo provvisorio per la riallocazione obbligatoria dei richiedenti asilo”.

“L‘attuale meccanismo contribuisce a far sì che Grecia e Italia affrontino l‘impatto della crisi migratoria del 2015 ed è proporzionato”.

Il programma fissato dalla Commissione era stato approvato a maggioranza dagli Stati membri nonostante l‘opposizione dei due Stati ex comunisti, che ritenevano di non essere in grado di assorbire i migranti, in gran parte di religione musulmana.

Il programma riguarda la riallocazione di circa 160.000 persone, ma finora quelle effettivamente spostate sono state circa 25.000.

(Michele Sinner)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below