2 settembre 2017 / 12:23 / 2 mesi fa

Fincantieri-Stx, Francia cerca compromesso prima di fine settembre

CERNOBBIO (Reuters) - I ministri dell‘Economia di Italia e Francia si incontreranno il prossimo 11 settembre a Roma per cercare di trovare una soluzione sul contenzioso fra i due Paesi legato al dossier Fincantieri e Stx dopo la nazionalizzazione dei cantieri di Saint Nazaire da parte del governo francese.

Il logo di Stx ai Chantiers de l'Atlantique, vicino a Saint-Nazaire, in Francia. Foto del 4 gennaio 2017. REUTERS/Stephane Mahe

E’ quanto ha detto il ministro dell‘Economia, Bruno Le Maire, in un incontro con la stampa a margine del workshop Ambrosetti.

“Quando sono in Italia sono felice”, ha esordito la Maire. Poi aggiunto: “So che ci sono state molte incomprensioni nelle ultime settimnane ma le cancelleremo. Apriremo la strada verso una cooperazione economica più forte fra Francia e Italia. Avrò un incontro con la mia controparte italiana, il ministro Padoan, a Roma l‘11 settembre. Ci sono molti temi sul tavolo e siamo pienamente decisi con Carlo di trovare soluzioni sulle incomprensioni”.

“Italia e Francia sono grandi Paesi e devono lavorare insieme, devono rinforzare i legami economici e sono fortemente convinto che avranno successo”.

Relativamente a Fincantieri-Stx, “i cantieri navali di Saint Nazaire sono una società chiave per la Francia e per questo motivo abbiamo deciso, insieme al presidente Macron, di nazionalizzare il cantiere in via temporanea perché non trovavamo una soluzione con l‘Italia. Adesso siamo nel processo di cercare un compromesso con il governo italiano e l‘11 settembre cercheremo di trovare un nuovo compromesso sulle quote (di partecipazione in Stx) con Padoan e il governo italiano. Resto sempre dell‘idea che la cooperazione fra Francia e Fincantieri resti la migliore opzione per Saint Nazaire”.

L‘offerta francese sarà migliorativa, secondo Emma Marcegaglia, presidente di Business Europe, che sempre a Cernobbio ha partecipato a un pranzo di lavoro con Le Maire e rappresentanti del mondo bancario e dell‘industria italiano.

“Se sarà sufficiente non lo sappiamo, però sarà sicuramente un‘offerta migliorativa”, ha detto.

“Sono convinto che se tutti faremo uno sforzo riusciremo a trovare un compromesso prima della fine di settembre”, per Le Maire.

Nelle ultime settimane Parigi ha irritato Roma dopo aver deciso la nazionalizzazione temporanea dei cantieri, bloccando il passaggio a Fincantieri che aveva già in mano un accordo per acquisire il 54,6% di Stx. Il gruppo guidato da Giuseppe Bono ha rifiutato di condividere il controllo con altri azionisti.

Parlando più in generale dei rapporti fra i due Paesi, il ministro Le Maire ha detto “che gli investimenti italiani sono i benvenuti in Francia e speriamo che anche quelli francesi siano benvenuti in Italia. Siamo tutti Paesi importanti, economie importanti e credo veramente che sia nell‘interesse di Italia e Francia di rafforzare i legami fra i due Paesi”.

Il ministro dell‘economia francese ritiene che “costruire nuove importanti società europee fra Francia e Italia potrebbe essere una buona soluzione per tutti gli stati membri dell‘Europa. Ecco perché credo che dobbiamo riuscire a trovare un compromesso su Stx perché ritengo veramente che questo compromesso possa essere l‘inizio di una bella storia industriale fra questi due Paesi”.

(Giancarlo Navach, Giulio Piovaccari)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below