1 settembre 2017 / 11:36 / tra 2 mesi

Uragano Harvey perde potenza, un milione gli sfollati

Strade allagate in Texas. REUTERS/Jonathan Bachman

PORT ARTHUR, Texas (Reuters) - Una settimana dopo l‘arrivo dell‘uragano Harvey sulle coste del Texas, continua il lavoro dei soccorritori, mentre ancora vaste aree restano sott‘acqua.

Sono circa un milione gli sfollati, mentre si teme che le vittime causate dell‘alluvione che ha paralizzato Houston possano arrivare o superare i 44. Diciannove persone risultano ancora disperse.

Arkema e funzionari sanitari hanno ammonito del rischio di ulteriori esplosioni ed incendi ad un impianto chimico di proprietà dell‘azienda, dopo lo scoppio avvenuto ieri.

Beaumont, che si trova a 130 km a est di Houston, è isolata a causa delle inondazioni ed è rimasta senza acqua potabile.

Harvey, che è stato il più potente uragano a colpire il Texas negli ultimi 50 anni, è stato rivisto ieri a depressione tropicale.

Moody’s Analytics stima che i danni provocati nel Texas sudordientale siano tra i 51 e i 75 miliardi di dollari, classificando Harvey come una delle tempeste più costose nella storia usa. La maggior parte dei danni si sono registrati a Houston, la cui area metropolitana ha un‘economia paragonabile all‘Argentina.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below