31 agosto 2017 / 10:24 / 2 mesi fa

Borse Europa in rialzo, ma Carrefour affonda indice retail

LONDRA (Reuters) -

Il logo di Carrefour sui carrelli di un supermercato a San Paolo del Brasile. Foto del 18 luglio 2017. REUTERS/Paulo Whitaker

Sui mercati azionari europei prevale anche oggi la tendenza al rialzo, dopo i recenti timori per la crisi coreana, ma probabilmente il mese si chiuderà per la terza volta di fila in negativo; oggi il profit warning di Carrefour sta trascinando al ribasso il settore retail.

Alle 11,55 circa l‘indice STOXX 600 guadagna lo 0,6%, quello delle blue-chips della zona euro sale quasi dello 0,7%, grazie ai robusti guadagni del settore minerario e di quello immobiliare, mentre il retail perde l‘1,4%.

Londra Francoforte e Parigi guadagnano tutte più dello 0,6%.

** Carrefour perde oltre il 14,5%, in quello che rischia di essere il peggiore calo del titolo in 20 anni, dopo che la catena francese di supermercati ha annunciato che i profitti 2017 potrebbero scendere del 123% e ha ridotto il target di aumento delle vendite. L‘azienda ha registrato guadagni inferiori alle previsioni per il primo semestre, a causa dell‘intensa concorrenza nel settore che ha ridotto i margini.

Gli analisti di Barclays dicono che i risultati del primo semestre sono in parte dovuti a fattori esterni o una tantum (come l‘integrazione dei negozi Eroski in Spagna o le modifiche alle regole sul credito in Brasile), ma che danno anche conto delle sfide strutturali che Carrefour deve affrontare.

** I supermercati francesi Casino perdono oltre il 5%, con gli investitori che temono una situazione simile.

** L‘indice retail è uno dei peggiori in Europa quest‘anno, tra concorrenza e pressioni strutturali.

“È stato un momento difficile per il settore, con Amazon che sta lentamente prevalendo, anche se in Europa non succede con la stessa portata di quanto accade negli Usa”, dice Paul Harper, equity strategist di DNB Bank.

** Il titolo Pernod Ricard perde oltre il 3%: il secondo produttore mondiale di liquori al mondo dice che i cambi peseranno più del previsto sui guadagni.

** In rialzo consistente invece Antofagasta, Anglo American e Glencore, grazie all‘aumento delle quotazioni del rame e della domanda più consistente dalla Cina. ** In denaro anche i produttori di chip AMS e Dialog Semiconductor grazie all‘entusiasmo degli investitori in vista del lancio del nuovo iPhone, dice un trader.

Il comparto bancario si apprezza di quasi l‘1% ma si avvia a chiudere il mese con le perdite più forti da giugno 2016, cioè dall‘epoca del referendum sulla Brexit.

(Helen Reid)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below