17 agosto 2017 / 12:48 / 2 mesi fa

INTERVISTA - Crisi Air Berlin rende più difficile vendere Alitalia - esperto

ROMA (Reuters) - L‘insolvenza di Ferragosto di Air Berlin si è sovrapposta alla procedura di vendita di Alitalia e questa competizione nella vendita di asset potrebbe rafforzare l‘idea che la compagnia italiana sarà alla fine ceduta a pezzi.

Velivoli di Air Berlin sulla pista dell'aeroporto Tegel a Berlino. REUTERS/Hannibal Hanschke

Lo dice in una intervista a Reuters Andrea Giuricin, CEO di TRA Consulting e professore di management dei trasporti alla Università Milano Bicocca.

“C‘è sicuramente maggiore concorrenza nella vendita di asset e Lufthansa sicuramente è più interessata ad asset in Germania e Austria per consolidare la propria posizione sul mercato”, dice l‘esperto di trasporti.

“Le risorse sono sempre scarse e questa insolvenza rafforza l‘idea che Alitalia potrà essere comprata a pezzi”, aggiunge.

Air Berlin, la seconda maggiore compagnia in Germania, ha dichiarato l‘insolvenza martedì 15 agosto dopo che il suo azionista chiave, Etihad Airways, ha chiuso i rubinetti dei finanziamenti dopo anni di perdite, lasciando sul mercato preziosi slot da accaparrarsi. Il governo tedesco ha concesso un prestito ponte da 150 milioni per la sopravvivenza di tre mesi.

Destino in parte analogo è stato quello di Alitalia, insolvente dal 2 maggio scorso e con l‘azionista Etihad che ha detto di non voler più mettere altri soldi e il governo italiano che ha concesso un prestito ponte da 600 milioni per sei mesi.

“Ormai Etihad è fuori, la nuova Alitalia in procedura commissariale non ha più tra i suoi azionisti Etihad e gli altri e a livello tedesco credo sia lo stesso”, ricorda Giuricin.

“Lufthansa in teoria potrebbe essere interessata ad alcuni asset sia di Alitalia che Air Berlin, ma solo ad alcuni e per Air Berlin ha il rischio antitrust vista la posizione dominante su Germania e Austria”.

La procedura di vendita della compagnia italiana in mano ai commissari è in corso dopo la pubblicazione del bando che prevede la vendita dell‘intera società o quelle separate delle attività di aviation ed handling, ma “saranno considerate preferibili, in caso di sostanziale parità di condizioni complessive offerte, quelle che avranno ad oggetto il Lotto Unico”.

“Indubbiamente il mercato europeo va verso un sempre maggiore consolidamento. Sempre meno attori ma sempre più grandi”, osserva Giuricin.

“Non c‘è posto per compagnie regionali, Alitalia, o senza un chiaro modello di business, come nel caso di Air Berlin”.

Anche i tempi per la vendita delle due compagnie tendono a sovrapporsi. Per Alitalia le offerte vincolanti dovranno arrivare entro il 2 ottobre e la procedura dovrebbe chiudersi il 5 novembre. Per Air Berlin la vendita potrebbe chiudersi prima, entro la fine di settembre.

Stamani sul quotidiano FAZ, l‘AD di Air Berlin Thomas Winkelmann ha detto che ci sono trattative con tre compagnie tra cui Lufthansa. I bidder, dice il manager, sono tutti e tre “credibili in termini della loro capacità finanziaria e sufficientemente grandi da poter offrire ad Air Berlin un futuro sicuro e sono interessati ad mantenere in Germania la loro base operativa”. Secondo la Sueddeutsche Zeitung Lufthansa punterebbe al 90% di Air Berlin.

Il mercato italiano, in 20 anni cresciuto da 53 a 134 milioni di passeggeri, secondo Giuricin resta comunque di grande interesse.

“Per questo degli asset di Alitalia comunque probabilmente verranno comprati, ma difficilmente il debito di oltre 3 miliardi di euro verrà ripagato in questa procedura”, dice l‘esperto.

E in tal caso “saranno banche e fornitori a perderci i soldi”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below