17 maggio 2017 / 09:54 / 5 mesi fa

Fca, Italia delusa da avvio procedura infrazione Ue su emissioni

ROMA (Reuters) - Il governo è deluso dall‘avvio di una procedura di infrazione europea a carico dell‘Italia per aver ignorato la presenza di dispositivi illegali sulle emissioni nelle auto diesel di Fiat Chrysler, e ribadisce che dalle verifiche effettuate non risulta alcuna manipolazione.

Un'auto con il logo di Fiat al New York International Auto Show. Foto del 13 aprile 2017. REUTERS/Lucas Jackson

E’ quanto ha scritto ieri sera il ministro dei Trasporti, Graziano Delrio, in una lettera alla Commissaria Ue al mercato interno, Elzbieta Bienkowska.

“Mi è spiaciuto apprendere che nonostante tutte le informazioni dettagliate fornite alla Commissione e alla Germania intendiate aprire una procedura di infrazione”, scrive il ministro secondo quanto confermato da una portavoce.

Delrio ha anche precisato che il governo italiano non ha ricevuto da Bruxelles alcuna richiesta di informazioni aggiuntive dopo la fine del processo di mediazione sulle emissioni tra Roma e Berlino.

La Germania aveva accusato Fca di usare dispositivi illegali sui modelli Fiat 500X, Fiat Doblo e Jeep Renegade. La mediazione si è conclusa a marzo.

L‘annuncio formale dell‘avvio della procedura è atteso per oggi.

(Francesca Piscioneri)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below