27 ottobre 2016 / 10:22 / un anno fa

Petroliferi, rotte le trattive su contratto domani sciopero di 8 ore nel settore

MILANO (Reuters) - I sindacati del settore Filctem-Cgil, Femca-Cisl, Uiltec-Uil hanno proclamato 8 ore di sciopero, per domani 28 ottobre, nel comparto, a seguito della rottura delle trattative per il rinnovo del contratto nazionale 2016-2018 a cui sono interessati oltre 35 mila dipendenti in Eni, Snam, Saipem, Shell, Esso, Total e Fina, scaduto il 31 dicembre scorso.

Fallito anche il tentativo di conciliazione esperito al ministero del Lavoro.

In una nota Emilio Miceli, Angelo Colombini e Paolo Pirani, rispettivamente segretari generali di Filctem, Femca, Uiltec, rilevano che “non è stato riconosciuto da Confindustria Energia un incremento salariale adeguato al recupero del potere d‘acquisto delle retribuzioni. Ci viene proposto un aumento di 65 euro per il triennio 2016-2018, esattamente la metà della nostra richiesta avanzata in piattaforma, pari a 134 euro. Inaccettabile”.

I sindacati si oppongono anche alla proposta di Confindustria Energia di introdurre un nuovo e penalizzante sistema classificatorio legato alla valutazione della prestazione lavorativa in alternativa a quella attuale.

(Giancarlo Navach)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below