27 ottobre 2016 / 10:17 / un anno fa

Banche, Visco: migliora trend nuovi deteriorati, guardare a dati netti

ROMA (Reuters) - Il problema della cattiva qualità del credito delle banche italiane, che caratterizza il sistema più di altri, mostra segnali di continuo miglioramento anche nei dati sui nuovi deteriorati del terzo trimestre.

Lo ha detto il governatore della Banca d‘Italia Ignazio Visco intervenendo alla Giornata Mondiale del risparmio.

Visco ricorda che la consistenza dei deteriorati a giugno, in relazione ai prestiti, era al 17,7% al lordo delle rettifiche e al 10,4% al netto, di cui 4,8% per la sola componente delle sofferenze.

“E’ sugli importi netti che va concentrata l‘attenzione, data la sostanziale equivalenza tra la rettifica del valore delle esposizioni deteriorate e la loro cancellazione dal bilancio”, osserva Visco.

Nel primo semestre dell‘anno, il flusso dei nuovi deteriorati è tornato sui livelli del 2008, attorno al 3%. “Informazioni preliminari relative al terzo trimestre mostrano che la tendenza al miglioramento prosegue. I tassi di copertura delle esposizioni deteriorate, inoltre, continuano a crescere; hanno raggiunto livelli leggermente superiori a quelli medi delel principali banche europee”.

Visco poi dice alle banche di superare le più volte riscontrate “carenze organizzative e di governance” nella gestione delle sofferenze.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below