7 ottobre 2016 / 07:12 / un anno fa

Uragano Matthew colpisce Florida, bilancio morti Haiti peggiora

ORLANDO/MIAMI (Reuters) - Matthew, il primo uragano di forte intensità che minaccia gli Stati Uniti in oltre dieci anni, ha colpito la Florida con forti piogge e venti dopo aver causato almeno 339 morti ad Haiti.

I venti sono arrivati fino a 100 chilometri orari e pesanti piogge hanno colpito diverse città costiere, investite dall‘uragano di categoria 4 che si sta muovendo sulla costa orientale.

Oltre 140.000 famiglie in Florida sono rimaste senza elettricità, secondo quanto riferito dal governatore Rick Scott.

In precedenza, nel passaggio dell‘uragano Matthew nel nord ovest delle Bahamas, i venti avevano toccato i 250 chilometri orari, secondo il centro nazionale Usa per gli uragani. Non è ancora però chiara l‘entità dei danni causati.

Durante la notte i venti si sono ridotti di intensità, ma l‘uragano resta classificato come forza 4, su un massimo di 5 previsti dalla scala Saffir-Simpson.

Florida, Georgia e South Carolina hanno aperto i rifugi per gli sfollati. A ieri mattina, oltre 3.000 persone erano state ospitate in 60 rifugi in Florida, ha spiegato Scott.

I tre stati, assieme al North Caroina, hanno dichiarato lo stato d‘emergeza.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below