22 settembre 2016 / 09:12 / in un anno

Siria, jet bombardano Aleppo, sfida a "no fly zone" chiesta da Usa

Aleppo, il risultato di bombardamenti aerei nel quartiere di al-Qaterji. La foto è di ieri. REUTERS/Abdalrhman Ismail

BEIRUT (Reuters) - I quartieri di Aleppo controllati dai ribelli hanno subito questa notte il più duro bombardamento aereo da mesi, hanno riferito oggi capi ribelli e l‘Osservatorio siriano per i diritti umani.

Da parte delle forze armate siriane al momento non è arrivata alcuna dchiarazione, né la tv di Stato ha parlato dei bombardamenti.

Ieri il segretario di Stato Usa John Kerry ha chiesto che Russia e Siria non usino più l‘aviazione nelle zone di guerra, definendo la proposta l‘ultima possibilità per evitare il fallimento del cessate il fuoco e per porre fine alla “carneficina”.

Secondo alcuni ufficiali delle forze ribelli, nel corso dell‘offensiva aerea sarebbero state usate anche bombe incendiarie.

(Tom Perry e Angus McDowall)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below