13 settembre 2016 / 15:29 / un anno fa

Pensioni, per Camusso difficile chiudere il 21 settembre

ROMA (Reuters) - Ci pensa la Cgil a smorzare gli entusiasmi di ieri sulla possibilità che governo e sindacati chiudano la partita sulle pensioni entro settembre.

“Mi pare molto difficile che l‘incontro del 21 settembre sia conclusivo. Spero almeno che sia l‘incontro in cui ci saranno comunicate le risorse disponibili”, ha detto la leader del sindacato Susanna Camusso davanti alle tv, a margine di una iniziativa della Cgil.

Al termine dell‘incontro tecnico di ieri, Cisl e Uil avevano parlato di una intesa di massima con il governo su Anticipo pensionistico (Ape), ricongiunzione di contributi e quattordicesime per i pensionati in vista, aprendo la strada a una conclusione della trattativa il 21 settembre, in tempo per la legge di Bilancio che introdurrà le norme dal gennaio 2017.

I sindacati vorrebbero almeno 2,5 miliardi per il capitolo pensioni mentre il governo non andrebbe oltre i 2 miliardi. Il tema delle risorse ieri è però rimasto fuori dal tavolo; il governo ritiene che sia sua responsabilità decidere su questo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below