7 settembre 2016 / 15:18 / in un anno

M5s, Di Maio: "Caso montato". Grillo a Nettuno con Direttorio

ROMA (Reuters) - Il Movimento 5 Stelle tenta di dare una prova di compattezza che metta a tacere le fratture di questi giorni, presentandosi stasera a un comizio per il No al referendum con il Direttorio al completo, capitanato dal fondatore Beppe Grillo.

Il fondatore del Movimento Cinque Stelle Beppe Grillo in una foto del maggio 2014. REUTERS/Remo Casilli/File Photo

È invece sfumato l‘incontro chiarificatore tra il comico genovese e la sindaca di Roma, Virginia Raggi, nel mirino dopo le vicende che hanno colpito la sua giunta.

I due hanno avuto però un colloquio telefonico e, secondo quanto trapela dal Campidoglio, la sindaca continua a tener duro sulla permanenza in giunta dell‘assessora all‘Ambiente Paola Muraro.

“Lo dico chiaro a tutti: saranno i pm a decidere se c’è una ipotesi di reato o si va verso una richiesta di archiviazione. Non i partiti o qualche giornale. Intanto, l’assessore deve continuare ad impegnarsi per ripulire la città. E si metta fine alle polemiche”, scrive Virginia Raggi su Facebook.

Sul blog del movimento la sindaca è ancora più netta: “Le ho imposto, per senso di responsabilità nei confronti dei cittadini – che vengono prima di tutti - , di lavorare per mantenere pulita Roma”.

Luigi Di Maio, vice presidente della Camera e da molti indicato come il prossimo candidato premier del M5s, ha definito la vicenda romana una “montatura” dei media e ha promesso che questa sera racconterà “i fatti”.

“Stasera ci vediamo in Piazza a Nettuno per l‘ultima tappa del tour Costituzione Coast to Coast con Alessandro Di Battista... Ci guarderemo negli occhi, vi racconterò i fatti e ci parleremo senza intermediari”, ha detto Di Maio in un post su Facebook.

“Il sistema dei partiti e dell‘informazione legata ad essi ha montato un caso incredibile che tocca a noi smontare in un minuto. E oggi lo sta montando anche su di me”.

È stato lo stesso blog ad annunciare che stasera, sul palco della cittadina laziale, sarà presente tutto il Direttorio, cioè il gruppo di coordinamento del M5s, insieme con Grillo. Nulla su Raggi.

Paola Muraro è finita sul registro degli indagati della Procura capitolina a fine aprile, cioè prima della sua nomina al Campidoglio, per presunti reati connessi alla gestione dei rifiuti.

La sindaca Raggi ha detto nei giorni scorsi di aver appreso la notizia solo due mesi dopo.

Di Maio è stato accusato da altri esponenti del M5s di essere stato informato della circostanza dalla email di una deputata (il cui testo è stato pubblicato oggi da alcuni media), ma di aver taciuto. Il vice presidente della Camera, in alcune dichiarazioni riportate oggi dal quotidiano “La Stampa”, si è difeso spiegando di non aver letto bene l‘email.

Il caso è stato ieri al centro di una lunga riunione del direttorio.

E lo stesso Grillo, dicono fonti del Campidoglio, ha criticato la gestione della vicenda da parte della sindaca Raggi, chiedendo le dimissioni di Muraro, del nuovo assessore al Bilancio (l‘ex procuratore regionale della Corte dei Conti Raffaele De Dominicis che ha preso il posto del dimissionario Marcello Minenna, dirigente Consob) e di due membri dello staff di Raggi, il vice capo di gabinetto Raffaele Marra (già vicino ad Alleanza Nazionale e all‘ex sindaco Gianni Alemanno) e il capo della segreteria Salvatore Romeo.

Secondo le fonti, Raggi sarebbe disposta a ridimensionare Marra e Romeo (le cui nomine erano state contestate proprio da Minenna, per questioni di legittimità), ma non a far dimettere gli assessori.

(Massimiliano Di Giorgio)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below