5 settembre 2016 / 12:22 / in un anno

Spagna, re Felipe non terrà nuove consultazioni per ora

MADRID (Reuters) - Il re di Spagna Felipe, che ha il compito di mediare tra le forze politiche, non terrà una nuova tornata di consultazioni con i leader dei partiti per il momento, dopo il tentativo a vuoto formare un nuovo governo guidato da Mariano Rajoy.

Il premier uscente, leader del Partido Popular, formazione di centro destra, la settimana scorsa ha perso due voti di fiducia in Parlamento, non riuscendo quindi ad ottenere un secondo mandato.

Si è aperto così un periodo della durata di due mesi scaduto il quale, se non si riuscirà a formare un nuovo esecutivo, la Spagna tornerà a votare per la terza volta in anno.

Alle elezioni di giugno nessuna forza politica ha ottenuto la maggioranza parlamentare necessaria per formare un nuovo governo, così come avvenuto lo scorso dicembre.

“Il re mi ha detto che per ora non ci sarà un nuovo giro di consultazioni con i partiti”, ha dichiarato Ana Pastor, speaker della Camera bassa spagnola nel corso di una conferenza stampa.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below