30 agosto 2016 / 12:32 / un anno fa

Clima, Hollande chiede ratifica accordo Parigi, finora hanno firmato solo 23 Paesi

Pechino sotto una coltre di smog, il 17 marzo scorso. REUTERS/Stringer

PARIGI (Reuters) - L‘applicazione dell‘accordo sul clima raggiunto a Parigi a fine 2015 è lontana, perché molti Paesi non l‘hanno ancora ratificato: lo ha detto oggi il presidente François Hollande, invitando gli Stati ad approrre la propria firma entro fine anno.

Il trattato obbliga gli Stati ad assumere misure concrete per ridurre le emissioni che contribuiscono al cambiamento climatico ed entra in vigore con la ratifica da parte di almeno 55 Paesi. Finora però sono solo 23 i Paesi che hanno firmato, pari all‘1,08% delle emissioni totali.

“L‘urgenza immediata è quella di garantire (il trattato), è farlo divenire operativo entro fine anno. E’ un obiettivo ancora lontano. Vi chiedo di raddoppiare i vostri sforzi per spingere i Paesi in cui risiedete a ratificare l‘accordo prima di Marrakesh”, ha detto Hollande agli ambasciatori francesi riuniti a Parigi riferendosi al prossimo round di negoziati Onu sul clima che si terrà a novembre in Marocco.

A luglio le temperature globali hanno toccato punte record per il quindicesimo anno consecutivo, secondo l‘Amministrazione nazionale Usa per l‘Oceano e l‘atmosfera. E luglio è stato anche il mese più caldo dal 1880, da quando cioè si è iniziato a registrare le temperature globali.

(John Irish)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below