18 agosto 2016 / 07:32 / un anno fa

Borsa Milano chiude in rialzo, corre Mediaset, ancora in calo Mps

MILANO (Reuters) - Chiusura positiva Piazza Affari che interrompe la correzione delle ultime due sedute grazie alla spinta degli industriali, energia e media.

Trader al lavoro. REUTERS/Russell Boyce

Anche oggi pochi gli spunti e scarsi i volumi in un mercato che trova qualche indicazione dall‘andamento positivo di Wall Street e del mercato del greggio.

Il FTSE Mib chiude in rialzo dello 0,88% e l‘ALL Share dello 0,82%. Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 avanza dello 0,59%. Volumi attorno a 1,4 miliardi di euro sulla piazza milanese.

** Maggiore spunto di rilievo della seduta è la corsa di MEDIASET, (+4,9% con volumi sopra la media) nel mirino di ricoperture dopo che il Sole 24 Ore ha scritto che Vivendi starebbe preparando una nuova offerta per Premium da presentare a fine mese, con il ruolo di Mediobanca.

** In un settore bancario moderatamente positivo spicca in negativo la persistente pressione in lettera su MPS (-2%) che aggiorna i nuovi minimi storici a 0,2279 euro. Mentre il mercato continua ad evidenziare i rischi di esecuzione del piano sugli Npl e aumento di capitale, non passa inosservata la notizia, ottenuta da Reuters, che l‘AD dell‘istituto senese Fabrizio Viola, e l‘ex-presidente, Alessandro Profumo, sono indagati dalla procura di Siena per falso in bilancio e manipolazione del mercato nell‘ambito di un‘inchiesta che ipotizza una rappresentazione non corretta dei derivati Alexandria e Santorini nei bilanci dal 2011 al 2014.

“Il titolo è sotto pressione per l‘aumento di capitale ma l‘unica notizia di oggi è quella su Viola e Profumo indagati”, commenta un trader.

** Deboli anche BPM e BANCO POPOLARE. L‘indice dei bancari italiani sale dello 0,5% circa.

** Tra gli industriali in luce STM (+3,2%), PRYSMIAN (+2,7%) e CNH INDUSTRIAL (+2,6%) quest‘ultima alla vigilia dei risultati della concorrente statunitense Deere & Co.

** Avanza del 2,2% circa LUXOTTICA elencata dagli analisti di Credit Suisse tra i titoli con le più evidenti caratteristiche di crescita e su cui continuare ad essere ‘sovrappesati’.

* Tra i petroliferi rialzi attorno all‘1% per ENI e SAIPEM sulla scia della striscia positiva di sei sedute dei prezzi del greggio con il Brent ai massimi di sei settimane sopra 50 dollari il barile.

** Fuori dal paniere principale da notare i continui acquisti su RCS (+2,2%) che in seduta tocca i massimi da oltre un anno poco sopra la soglia di un euro in un mercato che scommette sulle prospettive del gruppo sotto la regia di Urbano Cairo.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below