10 agosto 2016 / 11:02 / in un anno

Greggio debole su timori eccesso prouduzione, mercato scettico su incontro Opec

LONDRA (Reuters) - I prezzi del greggio sono in calo sulle rinnovate preoccupazioni per un eccesso di produzione mentre cresce lo scetticismo su un esito favorevole, a sostegno delle quotazioni, dei possibili colloqui tra produttori su un potenziale congelamento della produzione.

Su questo fronte il Venezuela, membro Opec, sta cercando di raccogliere consensi su un meeting tra i produttori per concordare alcune misure che possano sostenere il prezzi. Bisogna ricordare che lo scorso aprile un analogo incontro tra i partecipanti Opec non aveva prodotto alcun risultato.

“Un altro giro di colloqui per proporre un congelamento della produzione non riesce ad entusiasmare gli investitori e questo indebolisce il petrolio”, commentano gli analisti di ANZ Bank.

Intorno alle 12,45 italiane il contratto sul Brent per consegna ottobre è in calo di 30 centesimi (-0,67%) a 44,68 dollari. Il WTI Usa cede 44 centesimi (-1,03%) a 42,34 dollari.

Nel corso della giornata l‘Opec pubblicherà il suo report mensile sul mercato petrolifero.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below