9 agosto 2016 / 11:37 / in un anno

Bankitalia chiude filiale AS PrivatBank dopo violazioni su antiriciclaggio

ROMA (Reuters) - Banca d‘Italia ha avviato la chiusura della succursale italiana della banca lettone AS PrivatBank dopo avere riscontrato gravi violazioni alle norme antiriciclaggio e il rischio di reiterazione delle irregolarità.

In una nota di Bankitalia si spiega che la filiale dell‘istituto lettone, controllato al 46% dalla banca ucraina PrivatBank, “potrà esclusivamente effettuare operazioni al fine di consentire alla clientela il ritiro delle proprie disponibilità o il trasferimento delle stesse presso altri intermediari”.

Il provvedimento, avviato il 2 agosto e comunicato oggi, è stato adottato, spiega Bankitalia “ a seguito di verifiche ispettive, condotte dal 16 marzo al 6 aprile 2016, dalle quali sono emerse gravi violazioni alla normativa in materia di antiriciclaggio, con rischio di reiterazione delle irregolarità”.

Nel sito web italiano della banca lettone in una nota datata 8 agosto, che in data 5 agosto 2016 “AS PrivatBank Filiale in Italia (di seguito, ”PrivatBank“), ha ricevuto dalla Banca d‘Italia comunicazione dell‘avvio di un procedimento amministrativo in materia di antiriciclaggio”.

L‘istituto spiega che il provvedimento, tra le altre cose, “dispone un provvisorio divieto ad intraprendere nuove operazioni, anche relative a rapporti già in essere. Per l‘effetto, a tutti i clienti di PrivatBank è temporaneamente preclusa ogni operatività a valere sui conti accesi presso la medesima, ad eccezione delle operazioni finalizzate al ritiro delle proprie disponibilità e/o al loro trasferimento su conti intrattenuti presso altri intermediari, accesi a nome del medesimo cliente”.

Bakitalia nella sua nota spiega che il provvedimento fa riferimento all‘articolo 79. Comma 4 del Testo unico bancario, che prevede ”in caso di violazione o di rilevante rischio di violazione da parte di banche comunitarie delle disposizioni relative alle succursali o alla prestazione di servizi nel territorio della Repubblica il cui controllo spetta alla Banca d‘Italia, questa adotta le misure necessarie a prevenire o

reprimere tali irregolarità, compresa l‘imposizione del divieto di intraprendere nuove operazioni, la sospensione dei pagamenti e la chiusura della succursale, dandone comunicazione all‘autorità competente dello Stato d‘origine”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italianoLe top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below