4 agosto 2016 / 10:27 / un anno fa

Regeni aveva suscitato sospetti Egitto prima della morte

CAMBRIDGE (Reuters) - Dieci giorni prima della sua scomparsa Giulio Regeni, dottorando italiano a Cambridge, ha avuto una conversazione telefonica via Skype con una ricercatrice in Germania. Era metà gennaio e la polizia egiziana si preparava alle manifestazioni per il quinto anniversario della Primavera araba, il movimento politico che nel 2011 ha portato alla fine del lungo regime di Hosni Mubarak.

Foto di Giulio Regeni durante una manifestazione al Cairo per chiedere giustizia per la morte dello studente italiano. REUTERS/Staff/File Photo

Regeni sembrava agitato.

“Non abbiamo parlato a lungo perché era previsto che ci incontrassimo”, racconta Georgeta Auktor, ricercatrice presso l‘Istituto tedesco per lo sviluppo a Bonn, dove Regeni ha trascorso alcune settimane nel 2015.

“Ha detto che sentiva di dover stare attento su dove andare in città [al Cairo] e chi incontrare”.

I due non hanno più parlato.

Il corpo di Regeni è stato trovato ai bordi dell‘autostrada Cairo-Alessandria il 3 febbraio dai passeggeri di un autobus in panne, secondo una fonte della polizia. I funzionari egiziani addetti alla scientifica hanno riscontrato sul corpo segni di tortura, tra cui bruciature di sigarette e percosse.

In aprile, fonti dell‘intelligence e delle forze di sicurezza hanno riferito a Reuters che la polizia ha arrestato lo studente italiano a una fermata della metropolitana del Cairo il 25 gennaio, per poi portarlo in un compound gestito dal Dipartimento di sicurezza interno. Il governo e i servizi di sicurezza negano di averlo mai arrestato.

Non si sa ancora chi abbia uccido Regeni e perché. Ma mettendo insieme i pezzi del suo lavoro nei mesi precedenti alla morte, due sembrano gli elementi che hanno messo a rischio il ricercatore: l‘interesse appassionato per la politica e l‘economia e la convinzione che l‘Egitto dovesse cambiare. Tre fonti della polizia hanno detto a Reuters che Regeni ha sollevato i sospetti delle forze di sicurezza perché incontrava sindacalisti e conduceva ricerche su temi politicamente sensibili.

Per la lettura integrale dello Special Report consultare il link: here

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below