21 luglio 2016 / 08:07 / in un anno

Borsa Milano si conferma in rialzo nel finale con banche, Fincantieri festeggia conti

MILANO (Reuters) - Pomeriggio volatile ma dai movimenti contenuti a Piazza Affari, dove sono sempre i pesi massimi dei listini, bancari e petroliferi, a condizionare l‘andamento del mercato.

Operatori a lavoro. REUTERS/Brendan McDermid

Se il settore energetico è servito oggi soprattutto da freno, in un contesto di flessione delle quotazioni dopo che la risalita delle scorte di benzina ha riacceso i timori di un eccesso di offerta, la scena è stata dominata dai titoli bancari, soprattutto dopo le parole di Mario Draghi. Oggi il presidente della Bce non ha escluso che un intervento pubblico potrebbe essere parte della soluzione per la gestione del problema dei crediti deteriorati.

“Draghi non ha chiuso la porta a soluzioni in cui ci sia un intervento dello stato e quindi vuol dire che l‘ipotesi, pur non trattandosi della prima scelta ma di un opzione in extremis, è sul tavolo”, commenta un operatore ricordando che il mercato non si aspettava molto dalla conferenza e che, per questa ragione, il riferimento ha avuto un impatto più pronunciato sulle quotazioni delle banche.

Simplify Partners sottolinea la novità rappresentata dal fatto che la Bce stia monitorando con molta attenzione l‘andamento dei prezzi delle azioni bancarie.

“L‘andamento del prezzo delle azioni bancarie è importante perché impatta il premio al rischio e di conseguenza la capacità di trasmettere le politiche monetarie all‘economia reale”, spiega Federico Polese, cio della società di gestione con sede a Londra.

** Il settore bancario, arrivato a guadagnare circa il 2% ma in rialzo dell‘1% alla chiusura, ha spinto in territorio positivo il benchmark FTSE Mib che poi ha terminato con un progresso dello 0,25%. Milano è comunque fra le migliori principali piazze del Vecchio Continente, dove il benchmark FTSEurofirst termina poco mosso mentre a Wall Street gli indici si sono leggermente indeboliti.

** Estende i guadagni FINCANTIERI chiudendo in rialzo di oltre il 5% dopo una trimestrale migliore delle attese.

** Cedente TELECOM ITALIA in un contesto più in generale negativo per il settore europeo, in ribasso di quasi un punto percentuale.

** In luce FERRAGAMO (+3%) sulla scia dei risultati della rivale Hermes.

** Tra i titoli a capitalizzazione più bassa TISCALI resta sugli scudi dopo l‘annuncio della partnership con Enel Open Fiber per la banda ultra larga.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below