11 luglio 2016 / 17:09 / un anno fa

Referendum costituzionale, Renzi: entro 6 novembre, no spacchettamento

ROMA (Reuters) - Il premier Matteo Renzi, in una intervista al Corriere.it a Milano, ha detto che non sta a lui decidere la data del referendum costituzionale, che spetta alla Cassazione, ma che la consultazione potrebbe essere entro il 6 novembre.

Una elettrice al seggio. REUTERS/Ciro De Luca

Il premier esclude uno spacchettamento del quesito che “non sta in piedi”.

“Mi dicono che il 30 ottobre c‘è un ponte... se non è il 30 ottobre, a naso si potrebbe fare il 6 novembre”, ha detto il premier per il quale la consultazione sarà una prova cruciale.

Citando molti giuristi, Renzi ha detto che “non è possibile spacchettare [il quesito] e fare un referendum à la carte”.

Renzi, che molte volte ha legato il futuro del suo governo all‘esito della consultazione, porta oggi la questione sul merito e rivolgendosi ai cittadini dice: “Se volete cambiare votate Sì, se volete restare come siamo adesso votate No”.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below