11 luglio 2016 / 07:32 / un anno fa

Borsa Milano chiude positiva su massimi, strappa Rcs +15%, giù Unicredit

MILANO (Reuters) - Piazza Affari chiude in netto rialzo sulla scia dell‘andamento degli altri mercati europei, galvanizzati dall‘attesa di un accordo in sede europea che consenta un intervento pubblico nelle banche italiane.

Traders a lavoro. REUTERS/Lucas Jackson

** L‘indice FTSE Mib guadagna l‘1,21% a un passo dai massimi di seduta e l‘AllShare avanza dell‘1,25%. Volumi per un controvalore di circa 2,2 miliardi di euro nel finale. Il benchmark europeo FTSEurofirst 300 sale dell‘1,54%.

** Fra i bancari soffre solo UNICREDIT su prese di profitto che cede il 2,89%. Va meglio INTESA SANPAOLO con un +2,27%.

** Segno più anche per POPOLARE EMILIA ROMAGNA (+4,67%), POPOLARE MILANO (+2,92%), MEDIOBANCA (+0,38%), UBI BANCA (+1,2%) e BANCO POPOLARE sul finale balza del 3,51%.

** In netto rialzo anche MONTEPASCHI (+6,94%), al centro di varie indiscrezioni di stampa e in cima alla lista delle preoccupazioni del governo Renzi.

** Denaro diffuso anche sul risparmio gestito: FINECOBANK (+1,23%), AZIMUT (+2,35%), poco mossa POSTE ITALIANE, mentre BANCA MEDIOLANUM) sale del 2,54%.

** Automotive positivo, in linea con il paniere europeo: FERRARI (+1,89%)e FIAT CHRYSLER (+4,16%). Fuori dal paniere principale, PININFARINA cede il 3,96% alla vigilia dell‘avvio dell‘Opa obbligatoria promossa da PF Hldings.

** Forte SAIPEM che balza del 4%, così come BUZZI UNICEM (+4,63%)

** Per il resto, lieve rialzo per SALVATORE FERRAGAMO.

** Nuovo strappo per RCS MEDIAGROUP che chiude in salita del 14,91% a 0,9790 a un passo da quota 1 euro. Il titolo è galvanizzato dai rilanci, arrivati nella tarda serata di venerdì scorso, di CAIRO COMMUNICATION che ha alzato il corrispettivo dell‘offerta, trasformandola in un‘Opas, aggiungendo alle azioni proprie una componente in denaro pari a 0,25 euro per azione, e della cordata guidata da Investindustrial a 1 euro in contanti.

In scia corre anche ESPRESSO che mette a segno una crescita del 9%.

** JUVENTUS segna un rialzo del 6,16%. Un trader attribuisce la corsa del titolo del club bianconero alle indiscrezioni stampa su un‘offerta monstre (123 milioni di euro) per il giocatore Paul Pogba, che sarebbe stata presentata dal Manchester United.

** Sul fronte opposto, INDUSTRIA E INNOVAZIONE lascia sul terreno l‘11,11%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below