8 luglio 2016 / 11:02 / un anno fa

Moody's taglia stime Pil Italia e principali paesi Ue su Brexit

MILANO (Reuters) - Moody’s ha tagliato le proprie stime sul Pil 2016 e 2017 dell‘Italia e degli altri principali paesi europei a seguito della decisione del Regno Unito di lasciare l‘Ue che, più che effetti economici diretti, sostiene l‘agenzia, pone rischi di contagio politico.

In un report pubblicato stamane Moody’s riduce la previsione di crescita sull‘Italia a +1,0% da +1,2% per quest‘anno e a +0,9% da +1,2% per il prossimo.

Il taglio delle stime, si legge, “è più che altro dovuto alle attuali sfide interne del paese, non ultima l‘ardua sfida relativa al settore bancario, i cui problemi di solvibilità rimangono irrisolti”.

Sul fronte più strettamente economico l‘agenzia sottolinea poi che i dati “mostrano che i consumi privati possano essere in rallentamento dato che le vendite al dettaglio continuano a indebolirsi”.

Nel complesso Moody’s sottolinea comunque che “assumendo turbolenze gestibili sui mercati finanziari globali il contagio per le grandi economie europee sarà limitato”.

Per la zona euro nel suo complesso le stime di crescita sono state abbassate a 1,5% per il 2016 e a 1,3% per il 2017, rispettivamente da 1,7% e 1,6%; oltre che dalla Gran Bretagna (a 1,5% da 1,8% e a 1,2% da 2,1%), tagli specifici, fino allo 0,4% sul singolo anno, sono stati subiti da Germania, Francia e Spagna.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below