5 luglio 2016 / 17:11 / in un anno

Francia, governo vuole decreto per legge sul lavoro

PARIGI (Reuters) - Il governo francese ha invocato oggi poteri speciali per imporre per decreto la legge sul lavoro, che renderà più semplice assumere e licenziare, e che è stata duramente contestata dei lavoratori.

Anche oggi migliaia di persone hanno sfilato a Parigi e in altre città, in quella che i sindacati hanno definito l‘ultima di una decina di manifestazioni prima dell‘estate.

Le stime sulla partecipazione sono diverse -- 45.000 persone per il sindacato Cgt e non più di 7.500 secondo la polizia -- ma in ogni caso meno rispetto a precedenti manifestazioni.

Il primo ministro Manuel Valls ha annunciato di voler usare i poteri costituzionali per bypassare la Camera durante la seconda lettura in parlamento della riforma.

“Il mio governo è determinato ad andare avanti, le tattiche di qualcuno .. non possono bloccare il paese”, ha detto Valls in sfida ai socialisti dissidenti che si sono rifiutati di votare per la legge.

Per il capo del sindacato Cgt Philippe Martinez, “questa mossa è un‘ammissione di fallimento”.

Le violenze durante mesi di proteste di strada hanno portato a quasi 2.000 arresti e centinaia di poliziotti feriti durante gli scontri con gang di giovani ultra-violenti.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below