1 luglio 2016 / 11:07 / un anno fa

Austria, Corte Costituzionale annulla ballottaggio presidenziali, si torna al voto

I candidati alle presidenziali austriache Alexander Van der Bellen (a sinistra, vincitore il 27 maggio) e Norbert Hofer. Foto del 14 aprile 2016. REUTERS/Leonhard Foeger/File Photo

VIENNA (Reuters) - Il ballottaggio delle elezioni presidenziali austriache dovrà essere ripetuto.

E’ quanto deciso dalla Corte Costituzionale austriaca, che dà così una seconda chanche al candidato dell‘estrema destra, sconfitto per un soffio.

Il nuovo voto potrebbe tenersi a settembre o ottobre, ha spiegato Alexander Van der Bellen, l‘ex leader dei Verdi che era stato proclamato vincitore nelle elezioni del 22 maggio scorso, battendo Norbert Hofer, a capo del partito di estrema destra FPO, con meno di un punto percentuale di scarto e con il contributo determinante dei voti giunti via posta.

“Le elezioni probabilmente si terranno a fine settembre o, al più tardi, a inizio ottobre”, ha detto l‘indipendente Van der Bellen.

La Corte Costituzionale ha rilevato numerose irregolarità nello spoglio dei voti giunti via posta, come l‘avvio dello spoglio prima di quanto previsto dalle procedure e portato avanti nell‘assenza di osservatori dei partiti. Non è invece stata trovata prova di una manipolazione dello scrutinio.

Sul sito www.reuters.it le altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below