30 giugno 2016 / 10:12 / in un anno

UniCredit, il ritorno di Jean Pierre Mustier per il rilancio della banca

MILANO (Reuters) - Un consiglio di amministrazione straordinario di UniCredit ha nominato oggi all‘unanimità Jean-Pierre Mustier come nuovo Ceo, che sarà in carica dal 12 luglio.

Il logo di UniCredit. REUTERS/Stefano Rellandini

Lo ufficializza una nota dopo che la notizia era stata anticipata da due fonti vicine alla situazione. La nomina è avvenuta all‘unanimità dopo una serie di incontri nella notte fra soci e consiglieri.

La sollecitazione esplicita del premier Matteo Renzi, ieri, e la consapevolezza di non poter deludere il mercato con un rinvio hanno portato a più miti consigli i soci, dal 24 maggio divisi sulla successione a Federico Ghizzoni, che si dimetterà nel cda dell‘11 luglio.

Sul nome di Mustier, inizialmente non gradito ad almeno uno dei soci privati italiani, si è dunque arrivati all‘unanimità. Il suo profilo internazionale ha prevalso sulla volontà di una parte dell‘azionariato di puntare su un profilo italiano o su una nomina interna, secondo fonti.

Anche Fondazione Cariverona, terzo socio con 3% e non rappresentato in consiglio, approva la scelta. “Di primissima mattina il presidente Alessandro Mazzucco ha chiamato il presidente (UniCredit Giuseppe) Vita confemando l‘apprezzamento per la scelta di Mustier e la designazione entro giugno”, dice una fonte della fondazione scaligera. Soddisfazione per la nomina è stata espressa anche da una fonte di Fondazione Crt e da una fonte Mediobanca, che vede UniCredit come principale socio.

Mustier ha affidato a una nota le sue prime battute sulla banca, parlando di un nuovo piano industriale e della necessità di rafforzare capitale e risultati economici.

Mustier, commentava ieri una fonte, potrebbe essere il candidato ideale perché esterno alla banca, e quindi in grado di gestire la svolta da più parti chiesta, ma con una ottima conoscenza dell‘istituto per cui ha lavorato tre anni, fino al dicembre 2014.

Il rilancio della banca dovrebbe passare attraverso un aumento di capitale che i più considerano ineluttabile e l‘individuazione di asset non strategici da dismettere. Fra le possibili cessioni, secondo una fonte a conoscenza della filosofia di Mustier, citate Fineco, Pekao e Pioneer, quest‘ultima possibilmente in forma diversa dall‘operazione configurata con Santander e al momento in stallo.

Secondo alcune fonti, l‘esperienza Cib potrebbe però consentire a Mustier di gestire un aumento di capitale corposo anche con l‘ingresso di nuovi soci e accantonare le cessioni in un momento di mercato poco favorevole.

Chiusa la partita del Ceo, c‘è chi scommette che il ricambio all‘interno della banca non si arresterà e ipotizza una nuova presidenza di cui si inizierebbe a parlare da settembre. In questo caso, sempre molte alte le quotazioni di Lucrezia Reichlin.

La Reichlin ha però escluso che ci sia un tema presidenza.

Il titolo UniCredit, negativo prima della notizia, ha poi invertito la rotta accelerando fino a +2% per poi ripiegare. Poco dopo le 16, è poco mosso a 1,925 euro.

Mustier, nato nel 1961, due lauree a Parigi in Ingegneria, è stato in UniCredit dal 2011 al 2014 come responsabile dell‘area Corporate & Investment Banking. Dall‘1 gennaio 2015 è partner dell‘investment company Tikehau Capital. Prima di approdare in UniCredit nel 2011, ha guidato la divisione Cib di SocGen dal 2002 al 2008, durante lo scandalo legato all‘attività di trading di Jerome Kerviel.

Nel 2010 Mustier è stato multato per 100.000 euro dall‘Autorità per i mercati francesi, Amf, per un insider trading nell‘ultima parte del 2007, quando ha venduto 6.000 azioni SocGen. Mustier ha sempre negato ogni addebito.

-- ha collaborato Pamela Barbaglia

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano.Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below