23 giugno 2016 / 14:23 / un anno fa

Renzi, dopo sconfitta, vuole Pd cassa risonanza azione governo

ROMA (Reuters) - Dopo la sconfitta alle elezioni amministrative, il premier e segretario del Pd Matteo Renzi vuole un partito sempre più cassa di risonanza dell‘azione del governo, che lo aiuti a ritrovare consenso in vista della partita chiave, il referendum costituzionale.

Renzi, dopo sconfitta, vuole Pd cassa risonanza azione governo. REUTERS/Tony Gentile

Per rinsaldare il rapporto con gli elettori, Renzi sta pensando di inserire nella Finanziaria di metà ottobre un significativo taglio dell‘Irpef, previsto inizialmente per il 2018, e di rimandare la consultazione referendaria a fine mese.

Lo riferiscono a Reuters dirigenti e membri di segreteria del Pd e fonti governative, alla vigilia della Direzione Pd, convocata per un‘analisi del voto di domenica scorsa che ha fatto perdere al centrosinistra, tra l‘altro, Roma e Torino, andate al Movimento Cinque Stelle.

ORGANIZZAZIONE E COMUNICAZIONE

Ieri, nella sua eNews, Renzi ha detto che nonostante il “campanello d‘allarme” non si deve “drammatizzare” il risultato del voto e ha escluso “caminetti”, cioè un patto con la minoranza interna per cambiare gli assetti del Pd, compresa la sua rinuncia alla carica di segretario.

Piuttosto il premier vorrebbe rafforzare la segreteria Pd, in particolare l‘organizzazione e la comunicazione, anche con la nomina di nuovi responsabili, perché ritiene che “serva una macchina di trasmissione dell‘azione di governo”, hanno detto due membri della segreteria.

Renzi vuole anche sostituire i gruppi dirigenti di alcune città, a partire da Napoli dove sono state presentate “alcune candidature sbagliate, per quanto riguarda la riconoscibilità del Pd”, ha detto un dirigente. A Napoli il Pd non è arrivato al ballottaggio. E in un‘intervista di oggi, il ministro della Pubblica amministrazione Marianna Madia ha indicato le possibili dimissioni di Matteo Orfini da commissario del Pd a Roma e presidente del partito.

Secondo diverse fonti, è difficile comunque che domani, in direzione, il premier-segretario annunci uno showdown: “Domani Renzi rivendicherà le cose fatte dal governo e dirà che bisogna comunicarle meglio”.

Va comunque ricordato che Renzi è famoso per prendere le sue decisioni in brevissimo tempo e consultando pochissime persone.

VERSO IL REFERENDUM

“Di qui al referendum faremo una campagna di merito e il governo starà attento a rivendicare la propria azione”, spiega un dirigente Pd.

Una fonte governativa ha detto a Reuters che il referendum potrebbe essere fissato al 30 ottobre. Renzi aveva parlato nei mesi scorsi di inizio o metà ottobre.

“Se il referendum sarà alla fine di ottobre, i dettagli delle misure economiche arriveranno al momento di varare la legge di Stabilità”, ha detto ancora il dirigente, citando misure di “deduzione fiscale”.

Di solito la legge di Stabilità viene varata dal governo il 15 ottobre, per essere presentata a Bruxelles entro fine mese.

“Nel frattempo, l‘unica misura su cui il governo darà dettagli è la riforma del sistema pensionistico, perché si tratta di un tema tecnicamente complicato e politicamente delicato”, ha detto ancora il dirigente.

Secondo un‘altra fonte governativa molti esponenti dell‘esecutivo vorrebbero che Renzi non legasse al referendum la sua permanenza a Palazzo Chigi, o quantomeno non personalizzasse la campagna.

I sondaggi indicano che i sostenitori del “sì” alla riforma prevalgono di misura su quelli del “no”, ma resta una vastissima area (oltre il 40%) di indecisi.

Ma è stato lo stesso premier, seguito dal ministro alle Riforme Maria Elena Boschi, a dire che in caso di bocciatura lascerebbe la politica.

“Non tornerebbe mai indietro su questo”, dice un dirigente Pd.

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below