14 giugno 2016 / 08:32 / in un anno

Parigi, assassinio "terroristico" di una coppia di agenti polizia

PARIGI (Reuters) - Ieri notte un uomo ha ucciso all‘arma bianca un comandante di polizia insieme alla compagna a Magnanville (Yvelines), in un attacco rivendicato poi dallo Stato islamico che l‘esecutivo francese definisce “atto terroristico”.

Auto della polizia a Magnanville, dove sono stati uccisi l'agente di polizia e la compagna. REUTERS/Reuters TV

Colpite a coltellate, le vittime sono Jean-Baptiste Salvint, 42 anni, vicecomandante di polizia a Les Mureaux, una cinquantina di chilometri a ovest di Parigi, e la compagna di 36 anni, anch‘essa impiegata dalle forze dell‘ordine.

Al duplice omicidio potrebbe aver assistito il figlio di tre anni della coppia, illeso ma sotto shock.

L‘assassino Larossi Abballa, ucciso dalle forze speciali, ha dichiarato ai negoziatori di Raid, unità speciale delle Gendarmerie, di aver prestato giuramento allo Stato islamico tre settimane prima di compiere l‘attacco.

Venticinque anni, origini marocchine, nato in Francia, Abballa è stato arrestato nel 2011 e condannato il 30 settembre 2013 a tre anni di carcere con sei mesi di sospensione della pena in quanto membro di una filiera in cui si reclutavano aspiranti jihaidisti da formare in Pakistan.

Nella dimora delle vittime, si è appena appreso dalla procura parigina, è stata trovata una lista di bersagli che comprende i nomi di personalità pubbliche -- politiche e professionali -- tra cui cantanti rap, giornalisti ed esponenti delle forze dell‘ordine.

“Durante la trattativa con il Raid, l‘assassino si è dichiarato misulmano praticante e osservante del ramadan, aggiungendo di aver prestato giuramento tre settimane fa ad Abou Bakr al Baghdadi, comandante dei fedeli dello Stato islamico” spiega in una conferenza stampa il procuratore François Molins.

“Sostiene di aver risposto a una sollecitazione dell‘emiro in cui si chiedeva, cito letteralmente, di uccidere i miscredenti a casa loro, insieme alla loro famiglia” aggiunge.

“Si tratta di un atto di incontestabile matrice terroristica” ha detto Francois Hollande durante un intervento all‘Ocse.

“Il suo stesso autore ci teneva che fosse riconosciuto come tale e l‘organizzazione cui fa riferimento ha rivendicato l‘attentato” ha aggiunto.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano

Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below