13 giugno 2016 / 10:32 / un anno fa

Brexit, Morando: europeisti possono vincere sfida con progressi unione politica

Una sostenitrice della Brexit a un raduno a Londra. REUTERS/Neil Hall

MILANO (Reuters) - Le forze europeiste dell‘Unione Europea possono reggere la sfida proposta dal referendum sulla Brexit ma occorre compiere passi in avanti sul fronte dell‘unione politiche.

Lo ha detto il viceministro dell‘Economia Enrico Morando a margine di un convegno.

“La sfida che ci viene lanciata da coloro che sostengono la Brexit e da coloro che nel continente dicono che bisogna fare grossomodo la stessa cosa è una sfida che si può affrontare”, ha detto Morando.

“Però la si affronta facendo fare dei passi in avanti decisivi sul versante dell‘unione politica”, ha aggiunto.

Morando ha fatto l‘esempio dell‘unione bancaria: “passi in avanti ne sono stati fatti però adesso ci siamo fermati”.

“Il fondo di garanzia sui depositi lo facciamo nel 2028. Quindi i passi non sono completi e l‘unione bancaria non ci dà il vantaggio che ci può dare”, ha concluso.

Il referendum sull‘uscita della Gran Bretagna dall‘Unione Europea è fissato per il 23 giugno.

(Gianluca Semeraro)

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below