3 giugno 2016 / 10:22 / un anno fa

Migranti, Grecia salva centinaia da barcone in area Egitto

ATENE (Reuters) - Centinaia di persone sono state tratte in salvo oggi da un‘imbarcazione affondata al largo dell‘isola di Creta, ha reso noto la Guardia Costiera greca, che ha recuperato anche i corpi di tre vittime.

Rifugiati in fila per l'identificazione in uno stadio sull'isola greca di Kos. REUTERS/Alkis Konstantinidis

La zona in cui è avvenuto l‘incidente è a 75 miglia a sud di Creta, in un‘area sotto la giurisdizione dell‘Egitto.

In totale sono 302 le persone soccorse, hanno detto le autorità greche. Al momento non ci sono notizie sulla nazionalità dei migranti e delle vittime.

I media greci dicono che l‘imbarcazione di legno, che al momento non si sa da dove sia partita, ha cominciato a imbarcare acqua.

Centinaia di migliaia di persone, soprattutto siriani, hanno attraversato nel 2015 il breve ma pericoloso stretto di mare tra Turchia e Grecia a bordo di piccoli gommoni, ma la rotta è stata di fatto chiusa dopo l‘accordo tra Ue e Turchia nel marzo scorso.

Ma nelle ultime settimane, con il ritorno del caldo e il miglioramento delle condizioni marine in Mediterraneo, si registra un picco di arrivi di persone che cercano di raggiungere le coste italiane dalla Libia, dove operano in una relativa impunità numerosi trafficanti di esseri umani.

L‘incidente di oggi è il terzo in una settimana nei pressi di Creta.

(George Georgiopoulos e Angeliki Koutantou)

Sul sito it.reuters.com le notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below