25 maggio 2016 / 08:32 / un anno fa

Istat, ordini e fatturato marzo ai minimi da agosto 2015

Un saldatore al lavoro. REUTERS/Stefano Rellandini

ROMA, 25 maggio (Reuters) - Nel mese di marzo l‘indice destagionalizzato degli ordini all‘industria è sceso del 3,3% rispetto al +0,7% di febbraio.

Lo rende noto Istat.

L‘indice destagionalizzato del fatturato è sceso a marzo dell‘1,6% in termini congiunturali dopo un aumento dello 0,1% in febbraio.

Sia per gli ordini che per il fatturato si tratta dei dati congiunturali peggiori da agosto 2015, sottolinea Istat.

A livello annuo, gli ordinativi a marzo (dati grezzi) sono saliti dello 0,1% a fronte del +3,8% del mese precedente, mentre il fatturato, corretto per il calendario, è sceso del 3,6% (ai minimi da agosto 2013) dal -0,2% di febbraio.

L‘istituto di statistica sottolinea che la contrazione congiunturale del fatturato “è sintesi della flessione del 2,6% sul mercato interno e di un lieve incremento (+0,1%) su quello estero. Il calo degli ordinativi è verificato sia sul mercato interno (-1,5%), sia su quello estero (-5,8%)”.

Guardando al periodo gennaio-marzo, gli ordini sono calati dell‘1,4% e il fatturato dell‘1,1% rispetto al trimestre precedente; su base annua il fatturato è sceso dell‘1,5% mentre gli ordini sono saliti dell‘1,4%.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italiano. Le top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below