29 aprile 2016 / 13:17 / 2 anni fa

Bail-in, per Bankitalia in caso risoluzione colpito oltre 10% attività finanziarie famiglie

ROMA (Reuters) - Il complesso degli investimenti delle famiglie in strumenti, diversi dalle azioni, interessati da bail-in in ipotesi di risoluzione delle banche è poco oltre il 10% delle attività finanziarie delle famiglie italiane.

Lo stima la Banca d‘Italia nel rapporto sulla stabilità finanziaria pubblicato oggi.

“Le obbligazioni subordinate pesano per meno dell‘1%, quelle senior non garantite per il 4,3% e i depositi superiori a 100.000 euro per il 5,6%”, spiega Bankitalia chiarendo che l‘importo totale della ricchezza effettivamente coinvolto dipende dalle dimensioni della banca in dissesto, dal valore delle perdite, dall‘ammontare di capitale detenuto, dalle necessità di ricapitalizzazione e dalle decisioni dell‘autorità di risoluzione.

Con le nuove regole europee sui salvataggi bancari, che evitano oneri per i contribuenti, in caso di risoluzione di una banca prima si azzerano le azioni, poi via via se necessario, obbligazioni subordinate, senior non garantite e i depositi sopra 100.000 euro non protetti dal Fondo di garanzia.

Nel 2014, si legge nel rapporto che cita l‘Indagine sui bilanci delle famiglie, il 6% delle famiglie detiene strumenti assoggettabili a bail-in diversi da azioni.

Sul sito www.reuters.it altre notizie Reuters in italianoLe top news anche su www.twitter.com/reuters_italia

0 : 0
  • narrow-browser-and-phone
  • medium-browser-and-portrait-tablet
  • landscape-tablet
  • medium-wide-browser
  • wide-browser-and-larger
  • medium-browser-and-landscape-tablet
  • medium-wide-browser-and-larger
  • above-phone
  • portrait-tablet-and-above
  • above-portrait-tablet
  • landscape-tablet-and-above
  • landscape-tablet-and-medium-wide-browser
  • portrait-tablet-and-below
  • landscape-tablet-and-below